fbpx

Disabili, Ugl chiede più attenzione negli ospedali di Catania

La richiesta all'assessore Volo da parte del comparto Politiche della disabilità del sindacato etneo. Cataldo: “L’assessore regionale si interessi di noi, non abbiamo riscontrato una uniformità in termini di accoglienza, poiché da ospedale ad ospedale i criteri cambiano”

Maggiore attenzione per i disabili da parte delle strutture ospedaliere presenti nel territorio metropolitano di Catania. È l’accorata richiesta che l’Ufficio Politiche della disabilità della Ugl di Catania ha fatto pervenire all’assessore regionale della Salute, Giovanna Volo, per un intervento di sensibilizzazione nei confronti dei direttori generali di queste Aziende. Motivi principali dell’azione avviata, nei giorni scorsi, dal responsabile provinciale Gabriele Cataldo sono la carenza di spazi per la sosta dedicati rispetto alla crescente domanda che si sta registrando in ogni struttura, nonché le disparità di trattamento che i disabili hanno vissuto sulla propria pelle sia tra diversi ospedali, che tra vari reparti all’interno dello stesso ospedale. “Ho ricevuto una serie di segnalazioni – riferisce Cataldo – ed ho avuto anche esperienze dirette, purtroppo, a tal punto che ho voluto rivolgere un appello all’assessore Volo perché si possa interessare della nostra situazione. Siamo tanti i disabili che, quotidianamente, abbiamo bisogno di cure e frequentemente abbiamo difficoltà anche a trovare un posto auto riservato in ospedale, considerato che i pochi disponibili risultano occupati. Bisogna incrementarli per evitare il disagio di non riuscire a parcheggiare o, peggio ancora, dover pagare la sosta quando il disabile al contrario dovrebbe esserne esentato”.

“Da ospedale a ospedale i criteri cambiano”

“A ciò dobbiamo aggiungere il fatto – prosegue Cataldo – che non abbiamo riscontrato una uniformità in termini di accoglienza, poiché da ospedale ad ospedale i criteri cambiano e quasi sempre c’è diversità nell’essere accolti da un reparto piuttosto che da un altro. Emblema sono le lunghe attese che, in alcuni casi, noi disabili dobbiamo subire in sale d’attesa spesso affollate. In un periodo ancora delicato come quello che stiamo vivendo, dal punto di vista sanitario, lasciare per diverso tempo un soggetto fragile come chi ha una disabilità, in mezzo a tanta gente, non è affatto normale. Chiediamo quindi all’assessore di prendere a cuore questa situazione ed assicurare ai disabili della provincia di Catania i giusti trattamenti ogni qual volta hanno bisogno di controlli e cure negli ospedali di questo territorio”, conclude il responsabile dell’Ufficio Politiche della disabilità della Ugl etnea, auspicando risposte rapide da Palermo.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli