fbpx

Acqua, rifiuti, trasporti: il Siracusano invoca servizi migliori

Carpenzano (Federalberghi) chiede che la categoria partecipi alla programmazione dei Comuni e evidenzia alcuni ambiti di intervento. Tra questi i servizi idrici, la gestione dei rifiuti, il decoro delle strade e i trasporti tra le varie località della provincia

“Chiediamo di essere partner dei Comuni nella programmazione delle attività di richiamo per i flussi turistici ma soprattutto interlocutori per individuare soluzioni ai problemi che rischiamo di affrontare ciclicamente”: in occasione dell’assemblea soci, eccezionalmente aperta anche agli albergatori non iscritti all’associazione, Andrea Carpenzano, presidente di Federalberghi Siracusa, dopo aver condiviso il programma sviluppato durante l’anno e presentato quello del 2023, ha sottolineato quanto importante sia il dialogo costruttivo con la pubblica amministrazione, ancor più in questo momento in cui si strutturano le attività previste per il nuovo anno in arrivo e ha rivolto un appello al sindaco di Siracusa, Francesco Italia, e a tutti i sindaci della provincia. “Come tutti gli operatori economici del territorio abbiamo necessità di offrire servizi di qualità per rispondere alle esigenze del cliente che sceglie Siracusa e tutta la sua area provinciale – sia montana sia costiera – come meta per le proprie vacanze ma, spesso, ci siamo ritrovati ad affrontare criticità che esulano dal nostro impegno”. Per questo gli imprenditori chiedono un confronto costante, “come già avvenuto in precedenza”, sottolineano, ma rafforzandolo attraverso specifici tavoli di lavoro programmatici.

Acqua e rifiuti, due problemi da risolvere

Il riferimento all’emergenza sulla gestione dei rifiuti verificatasi nel corso dell’anno in chiusura o alle problematiche legate all’erogazione dei servizi idrici nell’area di Marzamemi la scorsa estate è chiaro e non intende essere fonte di polemica ma semplicemente rappresentare l’avvio di un processo di definizione di appuntamenti chiave che siano risolutivi in modo preventivo. L’obiettivo è arrivare alla primavera 2023 con la garanzia di poter lavorare al meglio proponendo ottimi servizi in una rete di offerte pubbliche e private; per realizzare questo sono necessari tavoli di confronto strutturati sui principali temi che colpiscono il settore dell’accoglienza, a partire dalla mobilità, passando per la pulizia ed il decoro urbano, e non da meno sulla proposta attrattiva. “In questi anni – continua Carpenzano – la Pa ha molto lavorato sulla creazione del brand Siracusa ed è sotto gli occhi di tutti il lavoro straordinario di posizionamento internazionale che è stato realizzato. I grandi eventi dell’estate 2022 ne sono stati l’esempio”.

Più mezzi di trasporto e decoro delle strade

“Ma abbiamo bisogno di migliorare ancora – prosegue il presidente – facendolo in sinergia e individuando insieme le vie percorribili per garantire ai nostri ospiti maggiori collegamenti tra una zona e l’altra della provincia, rendere decorose le strade urbane ed extraurbane affinché siano all’altezza del grande patrimonio territoriale di cui disponiamo, offrire già in fase di prenotazione della vacanza opportunità di intrattenimento nel corso di tutto l’anno per aumentare le notti del soggiorno e destagionalizzare; per fare tutto questo, serve collaborazione e compartecipazione. Con questo spirito di assoluta apertura, Federalberghi Siracusa intende contribuire alla crescita della provincia facendosi portavoce delle istanze della categoria e confidando nella forza delle sinergie; solo così si potrà puntare ad un turismo destagionalizzato e fidelizzato che vedrà tornare l’ospite in momenti diversi dell’anno per godere appieno delle peculiarità e delle proposte che mese dopo mese questo territorio sa offrire”, conclude Carpenzano.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

21,128FansMi piace
511FollowerSegui
349FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli