fbpx

Acquistare casa per investimento in Sicilia conviene: rendimenti oltre il 6%

In un anno a Palermo affittando casa si riceve un canone mediamente superiore al 6 per cento della spesa per l'acquisto. Una percentuale che supera il 9 per cento a Trapani e Ragusa. Sono i dati di Tecnocasa su una tendenza, l'acquisto per investimento, che nel 2023 ha riguardato quasi il 20 per cento delle compravendite

In Italia quasi il 20 per cento delle compravendite immobiliari nel primo semestre del 2023 è stata effettuata per investimento. E l’operazione di acquistare casa per investimento sembra ripagare particolarmente bene in Sicilia. Secondo i dati Tecnocasa il rendimento annuo lordo in Italia è del 5,2 per cento, che sale al 6,4 per cento a Palermo per i bilocali. Si tratta del secondo miglior dato a livello nazionale nelle grandi città, con la sola Genova con una percentuale più alta, il 6,6 per cento. La classifica nazionale è chiusa da Milano (4,4 per cento di rendimento) e Firenze (4,1 per cento). Si tratta, non a caso, delle grandi città italiane dove gli immobili hanno prezzi maggiori, ma anche quelle dove il canone d’affitto è più pesante in relazione al reddito. Una situazione diametralmente opposta a quella di Palermo, che è la metropoli dove acquistare casa è più conveniente.

Leggi anche – Mutui: Palermo è la metropoli più conveniente per acquistare una casa

Acquistare casa per investimento in Sicilia conviene

Se si guardano i dati del primo semestre dello scorso anno relativi alle città siciliane, è però Trapani quella con il ritorno migliore dell’investimento, arrivando al 9,5 per cento per i bilocali e all’8,6 per i trilocali. Segue Ragusa con il 9 per cento per i bilocali e il 7,8 per i trilocali. Bene anche Catania, con rispettivamente il 7,3 e il 6,1 per cento. Anche Messina risulta sopra la media nazionale, con il 6,5 per cento per un bilocale e il 5,8 per una casa di tre vani. Palermo mantiene una percentuale più alta della media nei tre vani con il 6 per cento di rendimento annuo lordo medio, certificando come acquistare casa per investimento in Sicilia sia più conveniente che altrove in Italia.

La rivalutazione primo motivo di investimento

Il rendimento annuo lordo di un immobile in locazione, ovvero il rapporto tra i canoni di locazione annui (cioè la somma delle 12 mensilità in cui comunemente è suddiviso il pagamento) e il capitale investito per l’acquisto dell’immobile, non è però secondo Tecnocasa la maggiore ragione per l’investimento. La spinta maggiore è infatti la rivalutazione del capitale. Dal 1998 al 2023, limitando l’esame alle grandi città italiane risulta una rivalutazione dei prezzi del 46 per cento. Quella che si è rivalutata maggiormente è stata Milano con 132,1 per cento, seguita da Napoli con 72,1 per cento e Firenze con il 71,2 per cento.

L’inflazione spinge gli investimenti nel 2023

L’acquisto per investimento ha inoltre avuto una forte spinta dall’inflazione. Le compravendite con questa finalità sono infatti salite dal primo semestre 2022, quando si attestavano al 16,8 per cento del totale, fino al 19,6 per cento del primo semestre 2023. L’inflazione in crescita, infatti, sta spingendo i risparmi sul mattone che viene sempre considerato un ottimo impiego del capitale. Secondo Tecnocasa dal 2013 al 2023 il rendimento annuo lordo è andato del resto a crescere costantemente, passando dal 4,2 al 5,2 per cento in dieci anni. Nella scelta influisce anche il ritorno dei flussi turistici che ha portato nuovamente alla ribalta gli acquisti di immobili da destinare a ricettività sia nelle città più attrattive sia nelle località turistiche. L’analisi del portale di compravendite immobiliari prende però in esame locazioni a lungo termine e non stagionali. E, nonostante i minori introiti potenziali, la scelta di affitti a lunga scadenza è la preferita perché permette di ottenere canoni di locazione continuativi. Una scelta legata alla prudenza per i proprietari, soprattutto negli ultimi tempi alla luce dell’incertezza e dei rincari dei costi energetici.

- Pubblicità -
Leandro Perrotta
Leandro Perrotta
Catanese, mai lasciata la vista dell'Etna dal 1984. Dal 2006 scrivo della cronaca cittadina. Sono presidente del Comitato Librino attivo, nella città satellite dove sono cresciuto.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli