fbpx

Agenzia delle Entrate-Riscossione, la Sicilia entra nella piattaforma nazionale

I professionisti e i contribuenti dell'Isola potranno accedere collegandosi all'indirizzo e identificandosi nell’area riservata tramite Spid, Cie o Cns. Soddisfatti i consulenti del lavoro

La direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha mantenuto in anticipo di due mesi gli impegni assunti con l’Ordine nazionale e la Consulta regionale dei consulenti del lavoro, che lamentavano una palese discriminazione; e, quindi, rispetto al termine previsto del prossimo 31 dicembre per allineare i dati, già da ieri, due novembre, anche la banca dati ereditata a ottobre 2021 dall’ex Riscossione Sicilia è collegata alla piattaforma nazionale dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione e dialoga con il sistema del resto del Paese. Questo significa che adesso anche i professionisti e i contribuenti della Sicilia possono accedere alla piattaforma nazionale dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, su www.agenziaentrateriscossione.gov.it, identificandosi nell’area riservata tramite Spid, Cie o Cns, per svolgere online e in piena autonomia tutte le operazioni finora disponibili nel resto del Paese, come consultare la propria posizione debitoria, effettuare pagamenti online, richiedere rateizzazioni per importi fino a 120 mila euro, richiedere la sospensione legale della riscossione delle cartelle nei casi previsti dalla legge, scaricare modelli o bollettini di pagamento, delegare un professionista, chiedere informazioni e assistenza. E nei primi mesi del 2023 anche in Sicilia sarà attivo lo “sportello online” per richiedere assistenza in videochiamata.

“Disagi superati”

“Questo importante risultato”, commenta Maurizio Adamo, presidente della Consulta regionale dei Consulenti del lavoro della Sicilia, “è frutto di un anno di stretta collaborazione e di numerosi incontri, in Sicilia e a Roma, fra il direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, Gianfranco Cerrato, che ringraziamo per la disponibilità, la Consulta regionale e il vicepresidente (oggi presidente facente funzioni) dell’Ordine nazionale dei Consulenti del lavoro, Francesco Duraccio. Sin dal passaggio di competenze a ottobre 2021”, prosegue Adamo, “da Riscossione Sicilia all’Agenzia, avevamo lamentato gli enormi disagi provocati dall’impossibilità per il sistema nazionale di ‘leggere’ le posizioni debitorie dei singoli contribuenti siciliani, rendendo così assai complesso e arduo richiedere sgravi e rateizzazioni attraverso ricerche manuali. Lo sblocco del sistema”, conclude Adamo, “diventa ancora più prezioso proprio adesso che, scaduta la moratoria causa Covid, l’Agenzia sta spedendo milioni di cartelle rimaste sospese per due anni e professionisti e contribuenti avranno un gran da fare per sistemare queste posizioni. Cosa che adesso potranno fare comodamente online”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
339FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli