fbpx

Vinitaly, la cantina etnea Al-Cantàra seconda in Italia con otto vini premiati

Al-Cantàra divide il podio della manifestazione Vinitaly con la laziale Casale del Giglio, mentre al primo posto la Cantina Vedova di Valdobbiadene con dieci vini premiati

La cantina dell’Etna Al-Cantàra Winery entra nell’Olimpo del vino italiano, aggiudicandosi il secondo posto tra i 2.300 vini che hanno partecipato al concorso 5StarWines nell’ambito della storica manifestazione Vinitaly. Al-Cantàra divide il podio con la laziale Casale del Giglio, mentre al primo posto la Cantina Vedova di Valdobbiadene con 10 vini premiati. Cantina dell’Anno è invece la canadese Magnotta Winery Corp che ha totalizzato il miglior risultato riferito alla somma dei punteggi dei primi tre migliori vini appartenenti ad almeno due categorie diverse, tra quelli selezionati per l’inserimento nella guida “5StarWines”. Le etichette migliori saranno premiate nella cerimonia del 16 aprile.

Al-Cantàra, grande riscontro al Vinitaly

Al-Cantàra Winery è in classifica tra i vini premiati con ben otto etichette. La prestigiosa cantina dell’Etna si aggiudica così il secondo posto in Italia, come numero di vini premiati. Il panel dei degustatori guidato da Stevie Kim, ambasciatrice dei vini italiani nel mondo, vede a capo delle commissioni i Master of Wine Andrea Lonardi e Pedro Ballesteros, Daniele Cernilli, Robert Joseph e Bernard Burtschy. La selezione di Vinitaly in collaborazione con Assoenologi ha due anime: da una lato l’evento, ossia il blind tasting, con una giuria internazionale di wine professional che giudica i vini alla cieca; dall’altro, la guida ufficiale 5StarWines – the Book, che raccoglie i vini partecipanti che hanno ottenuto un punteggio pari o superiore a 90 su 100. Nell’edizione 2023 di Vinitaly, è stata Al-Cantàra ad aggiudicarsi il titolo di Cantina dell’Anno “Winery of the year – Gran Vinitaly 2023”.

Il dettaglio delle etichette premiate

La cantina che rappresenta un’eccellenza della produzione vinicola dell’Etna è guidata da Pucci Giuffrida, commercialista, che vent’anni fa approdava nel mondo del vino, facendone una passione ed uno stile di vita assolutamente originali, abbinando alla nobilissima e antica cultura del vino l’amore per la poesia, la letteratura e l’arte. Le prime tre etichette di Al-Cantàra in classifica sono: Etna Doc Carricante Luci Luci 2021 con 93 pt, Etna Doc Bianco Occhi di Ciumi 2022 con 92 pt, Muddichi di Suli Nerello Mascalese Igp con 92 pt, e ben altre 5 etichette sopra i 90 pt. Raggiante ed incredulo Pucci Giuffrida, che vede 8 suoi vini in classifica, confermando il risultato dell’irripetibile 2023.

Etna “vero brand internazionale”

“Ringrazio l’enologo Salvo Rizzuto e tutta la squadra, dal fattore Giuseppe Puglisi al cantiniere Gianni Guidotto, fino a Gianluca Calì che guida il commerciale. Ma in primo luogo, voglio dedicare questo ennesimo incredibile riconoscimento alle mie figlie, Iria e Leda. È una vittoria di tutta l’Etna, un vero brand internazionale, che si sta sviluppando anche grazie ai tanti giovani che ogni giorno si impegnano a realizzare il proprio sogno in questo meraviglioso mestiere”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli