fbpx

Ati Catania, Ugl Chimici chiede revoca della nomina del commissario ad acta

Il sindacato aveva segnalato delle strade da percorrere per tutelare i posti di lavoro, ma il "braccio di ferro" politico ha avuto la meglio

“Nei giorni scorsi abbiamo appreso che una parte dei componenti dell’Ati Catania hanno posto delle questioni, come l’effettiva capienza economica della parte privata oltre all’inserimento di alcune necessarie clausole di salvaguardia. Anche noi, come organizzazione sindacale, avevamo segnalato diverse criticità sul piano dei rapporti di lavoro che il nuovo gestore andrà ad instaurare”. Ugl Chimici di Catania chiede di valutare l’immediata revoca della nomina del commissario ad acta per l’approvazione della convenzione aggiornata tra l’Assemblea territoriale idrica e la Servizi idrici etnei. Il sindacato vuole tutelare i posti di lavoro, che il passaggio al gestore unico, potrebbere mettere a rischio lavoratori insieme allo stesso servizio idrico.

Appello all’assessore regionale all’Energia Di Mauro

Il sindacato ha rivolto un appello all’assessore regionale dell’Energia Roberto Di Mauro, perche “purtroppo si è arrivati al punto che doveva essere scongiurato sin dall’inizio. Ovvero il culmine di una spaccatura della politica locale che, a nostro avviso, non aiuta affatto la già complicata genesi di questa gestione” ha fatto notare il segretario Ugl Chimici Catania Carmelo Giuffrida. Senza un accordo tra le parti sul testo, modificato in parte, con il conseguente tempestivo commissariamento, secondo Ugl provinciale si concretizza una “sconfitta per tutta la classe politica che non è riuscita a trovare una sintesi per evitare un potenziale disastro per il servizio idrico integrato”. Tenendo in considerazione le indicazioni fornite dal sindacato, Ati Catania avrebbe potuto migliore la situazione che riguarda i lavoratori. “Con grande rammarico abbiamo rilevato – ha proseguito Giuffirida – che i nostri appunti sono stati ignorati, perché probabilmente gli interessi in campo sono molto più grandi rispetto ai diritti acquisiti dei lavoratori, che non sono stati considerati. O a quegli operatori che non transiteranno poiché assunti legittimamente dopo il 13 dicembre 2021. Davanti a questa serie di notevoli problematiche riteniamo quindi che il procedimento di approvazione in capo al commissario ad acta debba essere fermato con l’opportuna revoca dell’atto assessoriale di nomina. Lanciamo quindi questo nuovo appello – ha concluso Giuffrida – sperando che non cada di nuovo nel vuoto. Affinché tutti i soggetti coinvolti nel processo di conclusione dell’intricata vicenda del passaggio al gestore unico possano di nuovo incontrarsi”.

Nel dibattito su Ati è intervenuta anche Ugl territoriale

A far sentire la voce sul tema legato all’Ati idrico di Catania è stato il segretario della Ugl territoriale Giovanni Musumeci che, condividendo la sollecitazione rinnovata da Giuffrida, ha auspicato pure l’unità sindacale sulla delicata questione. “La posta in gioco, per la Città metropolitana di Catania, è molto alta se pensiamo anche alla mole di fondi pubblici assegnati dal Pnrr, oltre ai miliardi di euro di investimenti ed all’elevato numero di risorse umane coinvolte. Proprio per questo bisogna accantonare facili entusiasmi rispetto all’evolversi della situazione, attivando un fronte comune a difesa dei lavoratori e dei cittadini che non possono e non devono soccombere per via di un assurdo braccio di ferro tra parti politiche”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli