fbpx

Blanco, lo sciamano che parla ai giovani. “Come uscito da Train Spotting”

Faccia da ragazzino pulito è uno strumento musicale vivente. Musicalmente è essenziale, melodie incastrate come se le sue canzoni fossero già degli evergreen. È in controtendenza, sembra uno sciamano che inizia un rituale liberatorio

Sold-out nella prima mezz’ora di emissione di biglietti per il concerto di Catania alla Villa Bellini il 30 e il 31. Blanco è qui, i ragazzi trepidanti aspettano per ore in fila per poter urlare a squarciagola le sue canzoni, poterlo vedere, fotografare.
Ma chi è Blanco? Perché questo successo?

Faccia pulita musica scalpitante

Faccia da ragazzino pulito, animo fragile che cerca di contrastare con movimenti forsennati, salti dentro le pozzanghere, acqua addosso, corse, capriole, arrampicate sui palazzi; lui canta, canta fortissimo, canta distorto, canta intonato, ha la melodia nella testa, è uno strumento musicale vivente, un talento vivo, scalpitante come un cavallo che si è liberato dal ranch e adesso sembra quasi che voli nella prateria. Lui è scappato dal ranch della trap, del pop, dei cantautori, lo ha fatto con forza, senza astuzie, senza il planning di qualche discografico, lui è così.

Un superstite

Parla di compagnie con le quali condivide feste e baldoria, parla di amore, tanto amore, quell’amore che forse a volte non ci ricordiamo più, passionale, sudato, vero, fatto di attrazione, desiderio, che si ricorda indelebile a distanza di anni.
I ragazzi lo capiscono perché parla la loro lingua, e canta la loro anima, la grida cosicché tutti sentano, ed è l’unico che lo fa veramente senza autocelebrarsi, non ha bisogno di essere griffato dalla testa ai piedi, lui si presenta nudo e crudo come se fosse un superstite.

Come scappato dal set di Train Spotting

Musicalmente è essenziale, suoni rarefatti, synth analogici, drums dai suoni anni ‘80 con i tempi serrati, delay sui riverberi e armonie sempre calzanti, melodie incastrate come se le sue canzoni fossero già degli evergreen. Anche in questo caso è in controtendenza, come se fosse scappato dal set di Train Spotting e gli avessero fatto una flebo di Underworld.
Blanco fa il suo rock’n’roll, sembra uno sciamano che inizia un rituale liberatorio, libera dagli spiriti maligni, dai condizionamenti, danza, canta e non ruba energia a nessuno, regala la sua, ed è tanta, tantissima e vengono i brividi. Nelle sue canzoni echi di anni ‘80, di new wave, di rap europeo, ma anche di punk, tanto punk.

Uno tzunami

Dopo tanti anni di acque calme e stagnanti arriva uno tzunami musicale e si chiama Blanco e per due giorni rinfrescherà anche Catania e come dice lui” Sto piangendo perché ho bisogno di vivere, come un selvaggio, come il primo bacio” e ancora ” Balliamo intorno al fuoco, tra le fiamme e il mondo che mi cade addosso , tu mi salvi da me”.
I ragazzi e chi ha voglia di ritrovare emozioni nella musica aveva bisogno di surfare e tornare a sognare e questo giovane artista ce la sta mettendo tutta.

- Pubblicità -
Seba
Seba
Produttore, songwriter, ha esordito come cantautore a livello nazionale nel 2006 con Domenica d’estate, conquistando i primi posti delle classifiche di vendita ed airplay, in seguito si dedica alle produzioni per altri artisti, tra gli ultimi artisti di successo prodotti troviamo Mario Venuti, Mario Biondi,Violante Placido. È sempre attento alle nuove tendenze musicali e dedica spesso le sue produzioni in favore dei nuovi talenti.

DELLO STESSO AUTORE

2 Commenti

  1. Complimenti per le tue iniziative carissimo Sebastiano accendono altre luci di speranze nella splendida terra di Sicilia. Bravissimo

  2. Carissimo Sebastiano complimenti per queste tue iniziative accendono luci di speranza in questa splendida terra di Sicilia. Bravissimo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
326FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli