fbpx

CarlottaXArchitetturam 2024, il premio etneo va a Ravenna

Il progetto vincitore pianifica la riqualificazione di un edificio del 900 che si trova a Ravenna. Il piano è stato messo a punto da Piraccini+Potente Architettura e ha l'obiettivo di coniugare "esistente" e "nuovo". Carlotta Reitano credeva nelle capacità di fare rete, "credo" che ha permesso oggi la crescita della manifestazione

È “The Gold inside” il progetto vincitore del Premio Internazionale CarlottaXArchitettura 2024, che si è svolto domenica 17 marzo all’Auditorium Vivaldi di Torino. Il percorso itinerante è partito da Catania quattro anni fa, il giorno del compleanno di Carlotta Reitano, l’architetta etnea scomparsa prematuramente (già presidente della Fondazione APPC di Catania), a cui è dedicata l’iniziativa. Il premio 2024 è stato assegnato ad un progetto realizzato a Ravenna, ma ci sono altri cinque premiati. Il progetto vincitore ha permesso la riqualificazione di un edificio del 900, che si trova a Ravenna.

“The Gold inside” rispetta storia e ambiente

Il piano vincitore, chiamato “The Gold inside”, è stato messo a punto da Piraccini+Potente Architettura. Nel progetto “esistente” e “nuovo” si fondono per dare vita a un’espressione unica di design. “Un esempio luminoso di come l’architettura possa rispettare storia e ambiente, riducendo a zero le emissioni in atmosfera e guidando il cammino verso un futuro sostenibile”, come scritto nelle motivazioni dalla giuria presieduta dall’arch. Benedetta Tagliabue (EMBT Barcellona) e formata da Andrea Viganò (Calvi/Ceschia/Viganò Architetti associati), Lilia Cannarella (Consigliere nazionale CNA) , Sebastian Carlo Greco e Eleonora Bonanno (Ordine e Fondazione Architetti Catania), Maria Cristina Milanese (Ordine Architetti Torino).

Una tessera d’oro nel panorama di città

L’edificio novecentesco su cui verrà realizzato il progetto di “The Gold inside” non perderà nessuno dei suoi caratteri storici. “L’intervento di rigenerazione – hanno spiegato i vincitori del Premio Stefano Piraccini e Margherita Potente – si pone l’obiettivo di evidenziare la stratificazione storica: da una parte esprimere la contemporaneità del nuovo edificio sotto l’aspetto compositivo e tecnologico, dall’altra mantenere la testimonianza del passato. Le facciate preesistenti verranno conservate”. Insieme alle facciate verrà conservato il colore che “fa riferimento alla tradizione del mosaico bizantino tipica di Ravenna, dove l’impiego della foglia d’oro contraddistingue i mosaici di chiese e basiliche presenti nella città. In questo modo l’edificio appare come tessera d’oro incastonata nel panorama urbano della città” hanno spiegato Piraccini e Potente.

Premiati altri cinque progetti

Altri cinque i riconoscimenti sono stati assegnati durante la cerimonia anche nel 2024. Il Premio “Catania” è stato assegnato a Marialaura CalogeroMatteo PennisiGraziano Testa (progetto UFO: una foresta occulta). Il Premio “Torino” è andato a Q&A Studio (Barraco, un locale brasiliano a Shanghai). Il premio riservato ai giovani progettisti è stato assegnato invece a Grazzini, Tonazzini, Colombo per la realizzazione del Padiglione Arginvecchio. La menzione per categoria “Restauro” è stata riconosciuta a Sandra Giannini, Santiago Gomes e Paolo Maccario (Casa Caligaris a Torino), mentre per il premio “Design” è andato a Tomasi Cavalli grazie alla presentazione del progetto “Matrice”.

Il premio CarlottaXArchitettura è in crescita

“Possiamo dire con grande entusiasmo che questo Premio è cresciuto in pochissimo tempo, sia per quantità (oltre 110 candidature) che per qualità dei progetti ricevuti” ha spiegato Alessandro Amaro, presidente dell’associazione socioculturale CarlottaX. Amaro è il marito di Carlotta Reitano. L’architetta catanese credeva nella possibilità di fare rete e questo “credo” è stato raccolto da chi organizza ogni anno la manifestazione. “Possiamo dire con grande entusiasmo che questo Premio è cresciuto in pochissimo tempo grazie a chi lo supporta con grande spirito collaborativo, nel ricordo di mia moglie, Carlotta, che ha sempre creduto nella rete, nelle sinergie virtuose, nei giovani e nella passione per l’architettura con la sua accezione più creativa del termine”. Il Premio – interamente finanziato dalla famiglia Amaro – è promosso dall’associazione CarlottaX in collaborazione con Ordine e Fondazione degli Architetti PPC della provincia di CataniaOrdine degli Architetti PPC della provincia di Torino e Comune di Catania.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli