fbpx

Catania, verso la nuova stazione metro. Riapre la circonvallazione

La tratta metropolitana Nesima - Monte Po verrà inaugurata il prossimo anno. Nell'attesa dell'apertura della fermata Cibali, prevista per marzo, riapre l'importante arteria

Il prolungamento della metropolitana etnea nel tratto Nesima – Monte Po è quasi completato. L’apertura al pubblico avverrà nel corso dell’anno nuovo. Stamattina il sindaco Salvo Pogliese insieme all’assessore regionale alle infrastrutture Marco Falcone e al direttore generale della Fce Salvo Fiore ha riaperto al flusso veicolare la corsia di ingresso della circonvallazione, l’innesto su viale Bolano provenendo da Misterbianco, chiusa da quasi quattro anni.

Pogliese: “Un grande passo avanti”

“L’apertura del tratto stradale è un fatto importante – ha spiegato il sindaco Salvo Pogliese – perché evita lunghi giri e incolonnamenti agli automobilisti, a seguito del completamento delle strutture della nuova stazione della metropolitana che serve il nuovo Ospedale Garibaldi. Un grande  passo avanti – ha aggiunto il primo cittadino – verso il completamento dei lavori della tratta di metropolitana Nesima – Monte Po, lunga 1,7 km con 2 stazioni. Il completamento secondo i tecnici è previsto entro il 2021, auspichiamo prima possibile, per evitare l’utilizzo del mezzo privato per gli spostamenti dal centro alla periferia e in questo caso per andare agevolmente fin dentro il nuovo ospedale di Nesima, senza usare per forza automobili private. Inoltre, entro marzo del 2021, è prevista l’apertura della stazione di Cibali, più volte rinviata in passato, per servire al meglio anche la zona densamente popolata tra lo stadio Massimino e la circonvallazione. Mi sento di ringraziare sia il governo regionale, in special modo il presidente Musumeci e l’assessore Falcone, per la grande attenzione che hanno per la città di Catania, ma anche la Fce con il suo Dg Salvo Fiore, che portano avanti con dedizione questo grande progetto di sviluppo della rete metropolitana e della mobilità sostenibile”.

Il sindaco di Catania Salvo Pogliese e l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone nel cantiere metro

Falcone: “Riapre uno snodo vitale”

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore regionale Marco Falcone: “Oggi riattiviamo uno snodo viario vitale per Catania, grazie ai progressi che stiamo compiendo sul cantiere della grande stazione Fontana. La metropolitana etnea già l’anno prossimo -ha spiegato Falcone  potrà contare su questa nuova infrastruttura che la collegherà, con un tunnel diretto, all’Ospedale Garibaldi e al quartiere Monte Po. La metro arriverà a breve nel punto d’incontro, alle porte della città, fra Tangenziale, Circonvallazione e i collegamenti con le cittadine dell’area metropolitana. Nel frattempo, Ferrovia Circumetnea lavora alla stipula dei contratti per la costruzione della tratta Stesicoro-Aeroporto, opera per cui il Governo Musumeci ha ottenuto quasi 400 milioni di euro dall’Unione Europea. Siamo soddisfatti anche della buona volontà messa in campo da Cmc: dopo qualche difficoltà, il cantiere sta rientrando suo giusti binari. Ogni giorno esercitiamo su Fce un’azione puntuale e decisa di monitoraggio che sta dando i frutti sperati”.

Nei prossimi anni fino a Paternò

All’iniziativa hanno partecipato anche i deputati regionali Alfio Papale e Gianina Ciancio, gli assessori comunali Pippo Arcidiacono e Michele Cristaldi, il capo di gabinetto Giuseppe Ferraro, il direttore generale dell’azienda ospedaliera Fabrizio De Nicola, il presidente del V municipio Salvo Patanè e quello dell’Amt Giacomo Bellavia  e diversi altri tecnici e funzionari. Un progetto che ha un vasto programma di sviluppo della metropolitana, illustrato dal direttore generale della Fce Salvo Fiore, con il secondo lotto, Monte Po- Misterbianco Centro, lungo 2.2 km con ulteriori 2 stazioni, in fase di definizione la gara per l’affidamento dei lavori. In ambito urbano, inoltre, sono in corso di esecuzione i lavori relativi ad un primo lotto, Stesicoro-Palestro, che prevedono la realizzazione entro il 2021, delle opere civili del primo tratto di galleria lunga 2.2 km. Il completamento e la messa in esercizio dell’intera tratta di metropolitana fino all’Aeroporto, lunga complessivamente 6.8 km con 8 stazioni è stato recentemente finanziato dalla Commissione europea per un importo di  402 Milioni di euro. La procedura di gara è in fase avanzata di aggiudicazione e si prevede si sottoscrivere il contratto con l’appaltatore entro il primo trimestre 2021 e di completare i lavori entro il 2025

Il 2025 data per il completamento

In definitiva con il completamento del programma di sviluppo della metropolitana si avranno, entro il 2025, in esercizio da Misterbianco fino all’Aeroporto, 19.5 km di metropolitana con 23 stazioni a servizio della città metropolitana di Catania. In ambito extraurbano è prevista la prosecuzione della linea metropolitana, prevalentemente in superficie e a doppio binario, da Misterbianco centro fino a Paternò, per una lunghezza complessiva pari a 12 chilometri e 200 metri, compresa la tratta finale fino al deposito officina, realizzando così, presumibilmente  entro il 2027, una rete metropolitana, da Paternò fino all’Aeroporto, lunga complessivamente 31,7 km con ben 29 stazioni.

Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

17,361FansMi piace
313FollowerSegui
190FollowerSegui
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultimi Articoli