fbpx

Detto da voi

“Signori politici, il Mezzogiorno non riparte senza gli investimenti del Pnrr”

Il Recovery fund dovrà essere utilizzato unicamente per migliorare la condizione disagiata di molti territori italiani, anche e soprattutto del Sud italiano. L'opinione di Biagio Maimone

“Tutti vogliono fare una buona riforma forestale, ma bisogna capire cosa si intende”

Rimangono forti dubbi e tanta preoccupazione tra i lavoratori Forestali sullo stato attuale e sul futuro. Il contributo di Antonio David operaio e responsabile del sito ForestaliNews

“Dissesto dei comuni primo passo verso la svendita dei beni e servizi pubblici”

Il Patto di stabilità strozza gli enti locali portandoli al collasso, malgrado i debiti siano una parte irrisoria del totale. Necessario allentare i vincoli. "Le parti politiche hanno il dovere di dichiarare da che parte stanno". La posizione di Attac Palermo

“Trapani, no all’affidamento del servizio idrico a Sicilacque”. Lettera ai sindaci

"La privatizzazione è stato un disastro per tutta la Sicilia e sarebbe un vero sfregio alla democrazia". Le osservazioni e le richieste del Forum siciliano Acqua e Beni Comuni

Gela vuole stare con Catania ma la Regione rema contro. Lettera aperta

L'iter per abbandonare il Libero consorzio di Caltanissetta è cominciato nel 2014, ma non ha avuto esito malgrado un referendum popolare

Forestali, attese ignorate. Lavoratori bocciano la riforma regionale

Non va giù la delibera di giunta regionale ai lavoratori del comparto. Non accettano il contratto stagionale, due sole fasce di occupazione e le giornate spalmate a spezzatino durante l’anno. La denuncia del forestale Antonio David

Museo dell’Etna a Catania: “Ospedale chiuso e cemento sulla sciara”

Al posto dell'ospedale Vittorio Emanuele a Catania nascerà un polo sul vulcano. Ma al quartiere, privato del suo centro vitale, serve ben altro, scrive l'Osservatorio delle trasformazioni urbane e territoriali

“Un ulivo per la maestra Gabriella, vittima del Covid-19”

L'insegnante catanese è morta prematuramente lo scorso marzo, dopo aver contratto il virus. La questione della sicurezza degli insegnanti sui luoghi di lavoro resta di attualità. L'omaggio della scuola di Gravina di Catania, dove lavorava, e il ricordo dei familiari

Librino, lo “sgomento” delle associazioni dopo l’ennesimo atto vandalico

"Basterebbe tradurre in azioni le parole, le promesse, le intenzioni. È solo una questione di volontà". Lo scrive, dopo il furto alla Casa del Volontariato, Sara Fagone, coordinatrice della Rete Piattaforma per Librino