fbpx

Cgil e Nidil: “Migliaia esclusi dai bonus”

Cgil e Nidil Sicilia, “In migliaia ecslusi dal bonus. Il governo regionale attui la norma della finanziaria per rimediare al problema e il governo nazionale modifichi i requisiti"

Migliaia di “autonomi occasionali” siciliani, coloro che hanno cioè un reddito inferiore ai 5 mila euro annui, non potranno godere del bonus di 600 euro del decreto Rilancio perché non iscritti alla gestione previdenziale separata, requisito richiesto dal decreto.  A lanciare l’allarme sono la Cgil e il Nidil Sicilia che rilevavo che “per questa fascia di lavoratori l’iscrizione alla gestione separata non è un obbligo.

I sindacati: “Fuori anche riders e personale turistico”

Il requisito, osservano Monica Genovese (Cgil) e Andrea Gattuso (Nidil), “è dunque una tagliola che lascia fuori dal sostegno al reddito tante persone”. Si tratta di lavoratori di tutti i settori : dai riders, al personale impegnato nel turismo, tra i settori che più hanno subito i contraccolpi della crisi, nel commercio, nella formazione, nei call center. Per loro Cgil e Nidil Sicilia chiedono interventi: “ Al Governo regionale – sottolineano Genovese e Gattuso- sollecitiamo l’attuazione della norma della Finanziaria regionale che prevede provvedimenti di sostegno al reddito per  i lavoratori esclusi dai quelli nazionali, finora lettera morta. Al governo nazionale chiediamo invece la modifica di una norma di fatto discriminatoria”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
341FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli