fbpx

Donne e lavoro, Confcommercio Sicilia partner del bando per le abilità digitali

Confcommercio Sicilia comunica che è stato pubblicato il bando nazionale per il miglioramento delle abilità digitali di 214 donne tra i 19 e i 50 anni. I dettagli dell'iniziativa

Confcommercio Sicilia è tra i partner del bando destinato a 214 donne d’età compresa tra 19 e 50 anni, per accrescerne competenze e abilità digitali in funzione di migliori condizioni contrattuali. Si tratta di un bando sperimentale gratuito per partecipare all’innovativo progetto di formazione e qualificazione professionale Odg — Occupazione digitale giovani. Si tratta di un progetto selezionato dal Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa sociale, ideato da Mevaluate Holding e Crop News. L’ateneo Lumsa è il soggetto responsabile coordinatore dei rapporti di partenariato con il Fondo per la Repubblica Digitale, che ha selezionato e finanziato il progetto. Entro il 2026, impiegherà 350 milioni di euro ai sensi della legge 233/2021 (attuazione del Pnrr e prevenzione delle infiltrazioni mafiose).

I partner del bando per le abilità digitali

Il bando favorisce le donne vittime di violenza con una “quota riservataria” di 30 candidate preselezionate dalle associazioni eventualmente convenzionate. Ogni candidata idonea beneficia di 2.970 euro in formazione online per 224 ore. Inoltre riceve un tablet mentre al termine uno smartphone nel contesto di un percorso di inserimento lavorativo di 480 ore. Il percorso sarà in collaborazione con sette partner sostenitori (enti privati e pubblici) del calibro di Agens Confindustria (che associa primari operatori del trasporto quali Ferrovie dello Stato, Atac Roma, Atm Milano, Anm Napoli, Amts Catania), Cndcec — Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, Cnf — Consiglio nazionale forense, Confcommercio Sicilia, Ordine Avvocati di Roma, Konsumer Italia (ente del terzo settore), Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo.

Confcommercio Sicilia: formazione essenziale

Anche i partner sostenitori sono titolari di una “quota riservataria” di 98 candidate per i rispettivi associati e iscritti “partner sostenitori aggiunti”. Le 214 donne candidate – sia disoccupate che inoccupate, ma anche dipendenti di operatori economici illuminati – adotterranno quindi l’abilitazione a operare in esclusiva sulla piattaforma digitale Italia Virtute per la qualificazione reputazionale documentata e tracciabile di individui e organizzazioni grazie al rating reputazionale elaborato dall’”algoritmo umanizzato” (trasparente, inclusivo e imparziale) in proprietà di Mevaluate Holding. Sarà così possibile mettere in valore e misurare oggettivamente abilità, competenze, meriti e onestá. Mentre perdono finalmente l’anonimato illeciti e inadempimenti.

I dettagli del bando nazionale

Tutto conforme alla normativa privacy ai sensi del Gdpr (articoli 6, 10 e 85) e alla recente ordinanza della Corte di Cassazione, prima sezione civile, numero 28358/2023, pubblicata il 10 ottobre 2023, che ha legittimato il “sistema di intelligenza artificiale” per determinare il rating reputazionale e ha sancito la definitiva vittoria di Mevaluate sul Garante della privacy annullandone il provvedimento numero 488 del 24 novembre 2016 che — erroneamente — riteneva il rating reputazionale lesivo della dignità della persona.

Il percorso formativo previsto dal bando

Le 214 donne candidate che completano il percorso formativo otterranno dall’associazione professionale Apart – vigilata dal ministero delle Imprese e del Made in Italy ai sensi della legge 4/2013 – gli “attestati di qualità e qualificazione professionale dei servizi” Ram – Reputation audit manager (laureate) e Rater – Reputation and trust expertise representative (diplomate). Due nuove professioni che – come per tassisti, farmacisti e notai – sono a numero chiuso. Al massimo 12 mila Ram e 30 mila Rater. Sui social al via la campagna di comunicazione con annunci e video.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli