fbpx

Allevamenti in Sicilia in difficoltà per il foraggio, dichiarato lo stato di crisi

Esonero dei pagamenti dei canoni d’affitto delle superfici a pascolo per il 2024, erogazione dei primi contributi per 5 milioni di euro alle aziende per l’acquisto di foraggio. Questi i provvedimenti principali presi a favore del settore

Stato di crisi per la carenza di foraggi dovuta all’emergenza siccità per il settore zootecnico in Sicilia. Il provvedimento, deciso oggi dalla Regione siciliana, segue settimane di difficoltà per gli allevatori siciliani, alle prese con una carenza cronica di foraggio per gli animali. Secondo i dati del Sias, il Sistema informativo agrometeorologico siciliano, c’è un diretto collegamento tra la carenza di feoraggio e la siccità. Una situazione che Legambiente ha definito “una carestia di proporzioni bibliche”.

Leggi l’articolo – Siccità: mai così poche piogge dal 1921 in Sicilia. Crisi per foraggio e agrumi

Procedure più semplici e contributi agli allevatori

Tra i provvedimenti individuati dalla Regione siciliana, la semplificazione delle procedure e il sostegno delle spese per la transumanza, l’esonero dei pagamenti dei canoni d’affitto delle superfici a pascolo pubblico per l’anno 2024, l’erogazione dei primi contributi per 5 milioni di euro alle aziende per l’acquisto di foraggio e l’approvvigionamento idrico, la semplificazione delle procedure per l’attingimento nei corsi d’acqua e l’utilizzo delle autobotti per il trasporto dell’acqua per gli animali.

Leggi l’articolo – Protesta dei trattori, il manifesto siciliano: “Politica non cavalchi l’onda”

Commissario sarà il dirigente dell’Agricoltura Cartabellotta

La giunta regionale siciliana, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Luca Sammartino, ha dichiarato lo stato di crisi per l’attuazione degli interventi a favore degli allevatori siciliani. Il presidente Renato Schifani ha nominato commissario per l’esecuzione il dirigente generale del dipartimento Agricoltura Dario Cartabellotta. “Il governo regionale – dice Sammartino – mette in campo azioni concrete per aiutare gli allevatori colpiti dalla siccità e per la salvaguardia della zootecnia, così come richiesto dagli stessi operatori del settore in occasione degli incontri dell’unità di crisi istituita dal presidente Schifani. Siamo consapevoli del grave disagio che vivono i nostri allevatori per la carenza di pascolo legata alla mancanza di acqua e per gli esorbitanti costi di produzione e di mantenimento del bestiame. Le deroghe previste dallo stato di crisi ed emergenza consentiranno, infatti, di accelerare la possibilità di aiutare il settore. Insieme al commissario Cartabellotta lavoreremo ad altre misure finalizzate ad aiutare anche il comparto agricolo”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli