fbpx

Ospedale dei Bambini di Palermo. “Desiree Farinella capro espiatorio”

Il provvedimento contro Farinella è arrivato dopo la denuncia di una madre che ha segnalato alla stampa d'essere stata in corsia insieme al figlio di quattro mesi e un paziente diagnosticato malato di tubercolosi

Il segretario regionale della Cimo Sicilia Giuseppe Bonsignore ha chiesto “la revoca immediata, in autotutela, dell’atto deliberativo con il quale, Desiree Farinella, viene destituita dall’incarico di direttore Medico del Presidio Ospedaliero Di Cristina“. “È inaccettabile – ha spiegato il segretario Cimo Sicilia – che la collega Farinella debba essere il capro espiatorio per le criticità segnalate all’Ospedale dei Bambini di Palermo“. Il provvedimento contro Farinella è arrivato dopo la denuncia di una madre che ha segnalato a La Repubblica, edizione di Palermo, d’essere stata in corsia insieme al figlio di quattro mesi e un paziente diagnosticato malato di tubercolosi.

Vizi di forma nella revoca dell’incarico di Desiree Farinella

Bonsignore ha inviato una lettera al commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera Arnas Civico di Palermo Walter Messina, al direttore sanitario Aziendale Gaetano Buccheri e per conoscenza all’assessore regionale della Salute Giovanna Volo, al dirigente generale del Dipartimento per la Pianificazione Strategica (Dps) Salvatore Iacolino e al dirigente Generale del Dipartimento per le attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico (DASOE) Salvatore Requirez. “Nel provvedimento – ha aggiunto Bonsignore – abbiamo ravvisato palesi irregolarità nella procedura di revoca dell’incarico, in violazione della normativa contrattuale con l’aggravante dell’assenza di qualsivoglia preliminare fase di contraddittorio e la conseguente lesione del diritto di difesa della dottoressa Farinella”.

Violati anche i termini del contratto di lavoro

In base alle informazioni condivise da Giuseppe Bonsignore, Desiree Farinella ha sottoscritto un contratto non in regola dall’inizi del mandato. “Da tutto questo si aggiunge la violazione dei termini del contratto di lavoro sottoscritto da Desiree Farinella e il direttore Generale pro tempore dell’Arnas Civico di Palermo. La Segreteria Regionale Cimo – ha concluso il segretario del sindacato dei medici siciliani – si riserva, in caso di mancato o negativo riscontro, a intraprendere tutte le iniziative ritenute opportune a tutela dei diritti contrattuali e giuridici della propria associata, nelle sedi che verranno ritenute più opportune”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli