fbpx

Comune di Ragusa nelle rete Re.a.dy. A tutela per i diritti Lgbt e non solo

"La società cambia a una velocità che pare essere sempre più accelerata, così non è raro il caso in cui i cambiamenti arrivino prima dei diritti. È fondamentale che le amministrazioni locali facciano rete per attuare pratiche virtuose" ha spiegato il sindaco di Ragusa Peppe Cassì

Il Comune di Ragusa è entrato a far parte dei comuni della Rete Re.a.dy (Rete italiana delle Regioni, Province Autonome ed Enti Locali) impegnandosi a tutelare i diritti Lgbt, ma non solo. La rete Re.a.dy nasce per agire in prevenzione, a contrasto e per il superamento delle discriminazioni per orientamento sessuale, identità di genere, disabilità, origine etnica, orientamento religioso, età, riconosciuti dalla Costituzione e dal diritto comunitario e internazionale. “La società – ha affermato il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì – cambia a una velocità che pare essere sempre più accelerata, così non è raro il caso in cui i cambiamenti arrivino prima dei diritti e delle norme che servono a tutelarli. È fondamentale che le amministrazioni locali facciano rete per attuare pratiche virtuose”.

Dal Comune di Ragusa buone pressi per la tutela dei diritti

“L’adesione alla Rete RE.A.DY rappresenta un’importante passo avanti per la tutela dei diritti umani delle persone Lgbt – ha spiegato poi Elvira Adamo, assessora alle Politiche per l’inclusione, Servizi Sociali e Pari opportunità – e che permetterà alla nostra città di essere in rete con altre istituzioni presenti in tutta Italia per promuovere buone prassi condivise”. Nel 2022 l’associazione A.Ge.D.O. Ragusa aveva inviato all’Amministrazione Comunale l’invito a aderire. Il progetto era rimasto in evidenza, ma non attuato. Finalmente in queste settimane abbiamo potuto completare un percorso. Il comune di Ragusa entra a far parte di una rete che coinvolge altre nove città siciliane, compresa la ragusana Vittoria. “Altri Comuni siciliani hanno aderito al progetto: il Libero Consorzio Comunale di Agrigento e di Siracusa, i Comuni di Caltagirone, Messina, Milazzo, Oliveri, Palermo, Taormina, Vittoria – ha ricordato Adamo –. Alcune di queste città sono molto vicine alla nostra e l’adesione alla Rete RE.A.DY ci permetterà di realizzare azioni congiunte per promuovere e affermare la cultura dei diritti”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli