fbpx

Dl Semplificazioni: Palermo-Catania-Messina entro l’estate

Con il decreto semplificazioni, sono state individuate 130 opere ritenute strategiche. Alcune sono tra quelle che la Sicilia aspetta da anni

La direttrice ferroviaria Palermo-Catania-Messina sarà “in gara già questa estate”. E nell’elenco c’è anche la Ragusana. Sono due tra le 130 opere che il governo ha individuato come strategiche. L’elenco completo non si conosce ancora, ma il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha citato le due infrastrutture siciliane nelle conferenza stampa di presentazione del decreto Semplificazioni. Le opere strategiche avranno una corsia preferenziale, che punta a sveltire le procedure e accelerare i cantieri. Non a caso, il programma (che tecnicamente sarà un allegato del ministero delle Infrastrutture al decreto) si chiama “Italia veloce”. Tra le opere strategiche, solo 36 dovrebbero avere il cosiddetto “modello Genova”, cioè un commissario nominato ad hoc, dotato di ampi poteri. La soluzione viene adottata solo in caso di progetti particolarmente complessi. In tutti gli altri, il governo punta ad accelerare rimuovendo alcuni lacci burocratici.

Cosa prevede il decreto Semplificazioni

Proprio strade e velocità sono state utilizzate da Conte come metafora per spiegare il nuovo decreto legge: “Con questo provvedimento alziamo il limite di velocità, ma rafforziamo anche gli autovelox, cioè i presidi di legalità”. Il timore è infatti che meno vincoli (come ad esempio per gli appalti o per le valutazioni di impatto ambientale) possano tradursi in meno controlli. Conte ha descritto il decreto come un “trampolino di lancio” che “velocizza, digitalizza e sblocca una volta per tutte cantieri e appalti”.

Al bando i bandi (o quasi)

Il decreto modifica radicalmente le soglie che obbligano a indire una gara d’appalto. Il tetto per l’assegnazione diretta di un incarico passa da 40 a 150 mila euro. Niente bandi, quindi, ma solo una decisione delle amministrazioni pubbliche, tenute solo a rispettare un vincolo di rotazione. In sostanza, non si potranno comunque assegnare lavori sempre alle stesse imprese. Ma anche oltre questa soglia ci sarà una forte semplificazione. Tra i 150 mila e i cinque milioni di euro sarà necessaria una procedura negoziata. Cioè un scelta a ranghi ridotti ma pur sempre operata dalla stazione appaltante. Solo oltre i cinque milioni (soglia non casuale perché imposta dai vincoli europei) scattano i bandi. O forse sarebbe meglio usare il condizionale, perché restano margini per evitare la gara: in caso di opere riconosciute come utili per contrastare l’emergenza Covid-19, si può comunque ricorrere alla procedura negoziata.

Contro la “paura della firma”

“Non vogliamo depenalizzare l’abuso d’ufficio” ma “ricacciare la paura della firma”. Così Conte spiega i motivi che hanno spinto a ridisegnare il perimetro di danno erariale e abuso d’ufficio. I provvedimenti hanno avuto “largo consenso” durante gli Stati Generali. La ratio è questa: per un funzionario fermare i lavori diventa più rischioso che avviarli. Secondo il governo, in pratica, molti lavori si sono fermati per il timore dei funzionari di ritrovarsi invischiati in inchieste della magistratura o indagini della Corte dei conti. Il danno erariale si riconduce al solo profilo del dolo (cioè a un condotta volontaria e consapevole) per le azioni. Resta invece la condotta “colposa” se si tratta di omissioni. Un incentivo alla firma. Stesso discorso per l’abuso d’ufficio, che deve essere contestato per “violazione di specifiche regole di condotta e non di principi generali”. Le nuove norme sono in vigore (come la maggior parte di quelle previste dal decreto) fino al 31 luglio 2021.

- Pubblicità -
Paolo Fiore
Paolo Fiore
Leverano, 1985. Leccese in trasferta, senza perdere l'accento: Bologna, Roma, New York, Milano. Ho scritto o scrivo di economia e innovazione per Agi, Skytg24.it, l'Espresso, Startupitalia, Affaritaliani e MilanoFinanza. Aspirante cuoco, sommelier, ciclista, lavoratore vista mare. Redattore itinerante per FocuSicilia.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli