fbpx

Pressioni per vendere prodotti rischiosi: bancari sotto stress

Fabi Palermo ha lanciato un osservatorio sullo stress da lavoro dei bancari, esposti a pressioni commerciali, cattiva organizzazione e continui mutamenti normativi

“Troppe pressioni commerciali, cattiva organizzazione del lavoro e continui mutamenti rendono i dipendenti del settore particolarmente a rischio stress lavoro-correlato”. È quanto emerge da uno studio della Fabi di Palermo. Non semplice stress, ma una patologia che procura disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale, cui i bancari sono sottoposti “per il raggiungimento degli obiettivi di budget”. Ecco perché la Fabi di Palermo ha deciso di istituire un osservatorio provinciale sulle cause e sugli effetti dello Stress lavoro correlato.

Pressioni e prodotti rischiosi

“Lo stress lavoro correlato – afferma Gabriele Urzì, segretario provinciale Fabi Palermo – è causato dal contesto e dal contenuto del lavoro, come l’inadeguata gestione dell’organizzazione e dell’ambiente di lavoro, carenze nella comunicazione, carichi lavorativi eccessivi, basso grado di controllo sull’attività svolta, basso sostegno organizzativo, ambiguità e conflitti di ruolo, scarse possibilità di sviluppo professionale, precarietà del lavoro . Altro rischio – continua Urzì – è il ‘etico’, legato a forti e continue pressioni commerciali, finalizzate alla vendita di prodotti rischiosi a clienti non esperti”.

La “responsabilità” delle nuove norme

“Un dato che fa riflettere dell’indagine condotta nella provincia di Palermo – conclude Urzì – è che a pesare per quasi il 70 per cento nella percezione dello stress sono le responsabilità personali, spesso derivanti dalle nuove norme emanate dallo Stato e dagli organismi preposti al controllo, il cui onere viene riversato dalla banche sui lavoratori, gravati da crescenti rischi sanzionatori, perfino patrimoniali e penali, che dovrebbero invece competere all’azienda”.

La prevenzione dello stress da lavoro

Fabi Palermo sottolinea di essere “in prima linea”, con un’azione incisiva mirata alla verifica della sussistenza nelle banche di strumenti validi per la correzione e la prevenzione del rischio da stress lavoro-correlato attraverso la consultazione dei lavoratori, la stesura di protocolli di supervisione e valutazione del raggiungimento degli obiettivi, percorsi formativi volti a rafforzare le competenze relazionali-comunicative, diversificazione delle attività nell’ambito della mansione, corsi di formazione tecnica, di azioni di miglioramento dei sistemi di comunicazione interna e di coinvolgimento.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
324FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli