fbpx

Il cappero delle Eolie è ufficialmente Dop. A Salina non sono d’accordo

L'assessore regionale all'agricoltura esulta per l'ufficialità del marchio Dop per i capperi delle isole Eolie. I maggiori produttori, a Salina non sono prorpio contenti

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del regolamento di esecuzione (UE 2020/624) è ufficiale l’iscrizione del cappero delle Eolie nel registro delle denominazioni di origine protetta. Una notizia che era già nell’ariada tempo e che fa esultare l’assessore regionale all’agricoltura Edy Bandiera. Da una parte perché sale a 32 il numero delle DOP/IGP siciliane del food, dall’altra perché “giunge a compimento il virtuoso percorso di riconoscimento, iniziato nel 2016”. Dovranno dunque rassegnarsi i produttori dell’isola di Salina, dopo si conocentra la maggior parte della produzione di capperi alle Eolie, che hanno provato a contestare questa decisione. Sono convinti che il nome cappero delle Eolie non identifica davvero il prodotto. È troppo generico.

Non proprio d’accordo l’assessore regonale che ha portato avanti il progetto di riconoscimento. “Portare un prodotto a marchio genera quell’importante valore aggiunto che rende sostenibile, anche dal punto di vista economico finanziario, l’attività agricola. Il marchio comunitario rappresenta anche una significativa opportunità per i giovani che vorranno scommettere su questa produzione, ad alto valore aggiunto e deficitaria sul mercato”.

Il disciplinare prevede la possibilità di poter coltivare capperi su tutto quanto l’arcipelago delle Eolie, “il che significa incrementare una produzione fortemente redditizia, visto che il mercato ha una domanda che molto spesso non riesce a soddisfare”. Colore verde tendente al senape con striature violacee; sapore intenso e pungente; odore aromatico, forte, senza alcuna inflessione di muffa o odori estranei; calibro non inferiore a 4mm per i capperi; calibro non superiore a 20mm per i cucunci; sono queste alcune delle caratteristiche cui dovranno rispondere i capperi e i cucunci DOP “Cappero delle Isole Eolie”.

- Pubblicità -
Desirée Miranda
Desirée Miranda
Nata a Palermo, sono cresciuta a Catania dove vivo da oltre trent'anni. Qui mi sono laureata in Scienze per la comunicazione internazionale. Mi piace raccontare la città e la Sicilia ed è anche per questo che ho deciso di fare la giornalista. In oltre dieci anni di attività ho scritto per la carta stampata, il web e la radio. Se volete farmi felice datemi un dolcino alla ricotta

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
338FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli