fbpx

Imprese attive, nel 2020 la Sicilia è la regione che ne ha perse meno

Inps ha reso noti i dati sulle aziende private non agricole nell'anno di esplosione della pandemia da Covid-19. Su un decremento nazionale superiore al 2 per cento, l'Isola ha perso solo lo 0,3

Nel 2020 in Italia sono diminuite sia le imprese, il 2,33 per cento, che i posti di lavoro, il 2,08. Lo scrive Inps, l’Istituto nazionale di previdenza, attingendo ai dati delle aziende che nel corso dell’anno hanno effettuato almeno una denuncia mensile per i versamenti previdenziali. In questo quadro, che vede una diminuzione da 1 milione e 652 mila imprese attive in Italia nel 2019 fino a 1 milione e 614 mila dell’anno dell’esplosione della pandemia da Covid-19, la Sicilia è la regione con la flessione meno accentuata: in un anno sono diminuite dello 0,31 per cento.

Male il rapporto tra imprese e abitanti

Il rapporto Inps, che esclude dal conteggio le imprese del settore agricolo e la Pubblica amministrazione, rende comunque evidenti i ritardi della Sicilia in questo quadro. Le oltre 113 mila imprese attive hanno dato lavoro a 524 mila persone, ovvero circa un quarto della popolazione attiva Siciliana, che su poco meno di 5 milioni di abitanti vede un tasso di poco superiore al 50 per cento, contro una media nazionale superiore al 63. Un contrasto evidente, secondo quanto riportato da Inps, anche nel rapporto tra imprese attive e popolazione residente, con la Sicilia penultima in questa classifica, preceduta solo dalla Calabria, ovvero rispettivamente circa 0,023 e 0,022 imprese per abitante. Dall’altro lato della classifica nel rapporto tra imprese e popolazione c’è invece la Valle D’Aosta, che nonostante sia la regione con meno popolazione e imprese, appena 4.219, raggiunge il valore di 0,0337 aziende per abitante. Una regione paragonabile alla Sicilia per popolazione, la Toscana, è terza con 0,0313 imprese per abitante.

Leggi anche – Paradosso Palermo: 60 mila posti di lavoro, ma non si trovano candidati

Al Sud minore diminuzione di imprese attive

La Sicilia, considerando il numero di imprese attive, resta però la regione ad aver apparentemente subito meno la crisi del 2020. Il maggior decremento si verifica nella regione Molise (meno 4,23 per cento), seguita dalla Liguria (meno 3,99 per cento) e dalla Toscana ( meno 3,71 per cento). Le regioni che hanno registrato la minor diminuzione sono oltre alla Sicilia (meno 0,31 per cento), Campania (meno 0,43 per cento) e Calabria (meno 1,35 per cento). La regione con la maggior presenza di imprese è la Lombardia, che presenta nel proprio territorio il 17,23 per cento delle imprese, 278.057, seguita da Lazio (163.896), Campania (144.159) e Veneto (139.262), con la Sicilia al sesto posto (113.773).

Leggi anche – Edilizia, effetto bonus anche in Sicilia. In crescita le imprese di costruzioni

In Sicilia 524 mila lavoratori nel privato

Anche le posizioni lavorative sono maggiormente concentrate in Lombardia e nel Lazio con percentuali pari, rispettivamente, al 25,59 per cento e al 12,91, ovvero rispettivamente 3,5 e 1,7 milioni di lavoratori. In Sicilia, a quota 524 mila, scende inoltre la quota contributiva complessivamente versata, pari a 3 miliardi e 184 milioni di euro. I contributi annui, oltre 126 miliardi di euro, sono stati maggiormente versati nelle regioni del Nord-Ovest, con 52,1 miliardi di euro complessivamente versati nel 2020. A seguire le regioni del Nord-Est con 30,7 miliardi, quelle del Centro con 27 miliardi, quelle del Sud con 11,8 miliardi e infine quelle delle Isole con 4,6 miliardi di euro, ovvero Sicilia e Sardegna, con quest’ultima che pesa nel totale dell’area per 1 miliardo e 493 milioni di euro.

- Pubblicità -
Leandro Perrotta
Leandro Perrotta
Trentasette anni, tutti vissuti sotto l’Etna. Dal 2006 scrivo della cronaca di Catania. Sono presidente del Comitato Librino attivo, nella città satellite dove sono cresciuto.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

18,249FansMi piace
313FollowerSegui
300FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli