fbpx

Infrastrutture, demolito il viadotto “Salso” sulla “Strada degli scrittori”

Nelle scorse settimane erano state fatte brillare le prime 16 campate del ponte. Operazione completata oggi con ulteriori 20 campate. Il commento dell'assessore regionale Falcone

Si è svolta stamattina la seconda fase di demolizione della carreggiata nord del vecchio viadotto “Salso”, lungo la statale 640 “Strada degli Scrittori”. Nelle precedenti settimane erano state già demolite le prime 16 campate, lato Caltanissetta, senza ripercussioni sulla viabilità. Oggi si è proceduto con la demolizione degli impalcati dalla pila 17 alla pila 37.

Leggi anche – Infrastrutture, Musumeci dal ministro. Cisl: “Parli anche con le parti sociali”

Interrotto il traffico stradale

Poiché la porzione di viadotto oggetto di demolizione si trovava nelle adiacenze dell’autostrada A19 “Palermo-Catania”, lungo l’autostrada è stata cautelativamente istituita un’interruzione all’altezza degli svincoli di Enna e Ponte Cinque Archi, in entrambi i sensi di marcia. Al termine delle operazioni di brillamento e di pulizia delle sedi stradali, è stata ripristinata la normale circolazione. Nei successivi mesi di ottobre e novembre saranno attuate le altre due fasi previste dal piano di demolizione.

Leggi anche – Infrastrutture in Sicilia e Calabria, il punto in un seminario bipartisan

Le parole dell’assessore Falcone

Sulla demolizione è intervenuto anche l’assessore alle Infrastrutture della Regione siciliana Marco Falcone. “Da quando ci siamo insediati abbiamo lavorato, come mai la Regione aveva fatto sinora, per salvare la Caltanissetta-Agrigento dal destino di eterna incompiuta”, ha detto il titolare dei trasporti. “Oggi la demolizione del vecchio viadotto ‘Salso’ segna una positiva tappa sul percorso tracciato dal governo Musumeci: anche in Sicilia le opere pubbliche devono avere un inizio e una fine”.

Leggi anche – Infrastrutture, intervento da quattro milioni per la circonvallazione di Catania

“Infrastrutture all’altezza”

“In questo senso accogliamo positivamente la reattività di Anas riguardo questo intervento e, in generale, sui lavori per la Statale 640, dopo la costante azione di vigilanza e pungolo che la Regione continuerà a portare avanti, a tutela dell’interesse dei siciliani ad avere strade e infrastrutture finalmente all’altezza”, ha concluso l’assessore regionale alle Infrastrutture.


- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
325FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli