fbpx

Messina, “giostra delle meraviglie” vince premio Federmeccanica. Finale a Napoli

Per i vincitori del premio Federmeccanica di Messina, organizzato da Sicindustria, si apriranno le porte della competizione nazionale che si terrà il 26 settembre a Napoli

“Visto che la giostra delle meraviglie non smette mai di girare, tu continua sempre a sognare”: e il sogno dei ragazzi della 2 A della scuola media “Pascoli Crispi” di Messina oggi è diventato realtà, perché la loro invenzione ha conquistato la giuria del premio Federmeccanica. Adesso per Aurora, Emanuele, Sofia, Maressa e Federico si apriranno, insieme ai loro compagni di classe, le porte della competizione nazionale. Essa si terrà il 26 settembre a Pietrarsa (Napoli), presso il Museo Ferroviario.

Messina, il premio di Federmeccanica

Si chiude così la tappa siciliana di “Eureka Funziona!”, l’iniziativa didattica di Federmeccanica, patrocinata dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, e organizzata a livello territoriale da Sicindustria Messina, con il supporto dell’Ufficio Scolastico Provinciale. Duecentodieci in totale i ragazzi provenienti da quattro Istituti Comprensivi (“Salvo D’Acquisto”, “San Francesco di Paola”, “E. Vittorini” e “Pascoli Crispi”) che si sono cimentati nella gara di costruzioni tecnologiche. Con l’obiettivo di ideare, progettare e costruire un vero e proprio giocattolo, a partire da un kit fornito di vari materiali.

“Promuovere formazione all’imprenditorialità”

“L’obiettivo”, ha detto il presidente di Sicindustria Messina, Pietro Franza, “è quello di diffondere la conoscenza della meccanica. Attraverso la realizzazione, in gruppi di lavoro, di giocattoli mobili. La formazione all’imprenditorialità e l’orientamento devono iniziare sui banchi di scuola così da stimolare il talento. Ma anche la passione delle inventrici e degli inventori di domani. E non a caso quest’anno, per la prima volta, abbiamo voluto riadattare il progetto proponendolo alle seconde classi delle scuole medie. Mentre finora avevamo coinvolto solo le quinte classi delle scuole elementari, ed è stata una scelta vincente. Così come la preziosa collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Messina, che ci ha accompagnato in questo percorso di avvicinamento alle discipline STEM e alla loro applicazione”.

“Sperimentare cosa significhi fare impresa”

“Attraverso la didattica attiva”, ha aggiunto Davide Blandina, presidente del Gruppo Giovani imprenditori di Sicindustria Messina, “studentesse e studenti hanno affrontato situazioni reali. Che li hanno messi in condizioni di apprendere, operare, cogliere i cambiamenti e correggere i propri errori. In tal senso è stata efficace anche l’interazione tra i giovani studenti universitari e i ragazzi coinvolti nel progetto che, durante le diverse fasi di lavoro, hanno fornito consigli tecnici. Finalizzati al miglioramento del funzionamento del giocattolo. I ragazzi hanno avuto modo di sperimentare cosa significhi il fare impresa perché per produrre il giocattolo hanno dovuto rispettare alcune procedure (le regole dettate dal progetto), pianificare il lavoro da svolgere, creare e costruire il giocattolo utilizzando la fantasia e quindi hanno innovato. Ma non solo, perché hanno sviluppato competenze di team working. E, allo stesso tempo, hanno maturato il senso di responsabilità e la consapevolezza che il lavoro di ciascuno contribuisce al successo del lavoro del gruppo”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli