fbpx

Mise, 519 milioni per l’innovazione

Il ministero fornirà incentivi a centri di ricerca e imprese in vari campi dell'innovazione, con due bandi da 190 e 329 milioni. La precompilazione delle domande è già attiva

Il ministero per lo Sviluppo economico (Mise) ha dato il via alle procedure per partecipare ai bandi emanati il 2 agosto 2019, per un totale di 519 milioni di euro. I bandi, dai titoli Fabbrica intelligente, Agrifood, Scienze della vita e Calcolo ad alte prestazioni” e “Agenda digitale e Industria sostenibile”, forniranno incentivi per finanziare progetti di ricerca, sviluppo e innovazione su tutto il territorio nazionale. Invitalia ha affiancato il Ministero dello Sviluppo Economico nella progettazione delle misure agevolative, curando la redazione delle previsioni normative e regolamentari che disciplinano i bandi. La gestione dell’incentivo è affidata al raggruppamento temporaneo di imprese (rti) – composto da banche – di cui è capofila Mediocredito Centrale, società controllata da Invitalia – e Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr).

Fabbrica intelligente, Agrifood, Scienze della vita

Il primo bando per incentivi ha risorse complessive pari a 190 milioni di euro, e finanzia progetti con costi ammissibili compresi tra 5 e 40 milioni di euro. Si rivolge a imprese che svolgono attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria in tutto il territorio nazionale, centri di ricerca, organismi di ricerca, per i soli progetti congiunti (fino a cinque), imprese agricole (solo per i progetti del settore applicativo “Agrifood”). La precompilazione della domanda ha avuto avvio giorno otto ottobre 2019, mentre l’apertura dello sportello sarà dal 12 novembre.

Agenda digitale e Industria sostenibile

Il secondo bando, con risorse pari a 329 milioni di euro, rifinanzia le imprese di tutto il territorio nazionale che investono in grandi progetti di ricerca e sviluppo. Sono ammesse quelle che operano nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione elettroniche e per l’attuazione dell’Agenda digitale italiana, e quelle nell’ambito di specifiche tematiche rilevanti per l’industria sostenibile. Una riserva specifica è destinata in favore dei progetti riguardanti tematiche rilevanti per l’economia circolare. La precompilazione della domanda è partita il 10 ottobre 2019, mentre l’Apertura dello sportello sarà il 26 novembre.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
325FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli