Catalfo: “RdC un successo. Ma riflettiamo su riforme”

La ministra del Lavoro ha rivendicato la bontà del provvedimento di cui è ideatrice, che garantirà "11 mila assunzioni", e ha aperto all'ipotesi di una razionalizzazione degli ammortizzatori sociali

Reddito di cittadinanza, cassa integrazione, pensioni. La Sicilia è la regione che più in Italia fa ricorso agli ammortizzatori sociali. La ministra del lavoro Nunzia Catalfo, presente a Catania per la firma in Comune del protocollo di intesa Inps per tutti, risponde chiaramente a FocuSicilia sull’ipotesi di una legge quadro che razionalizzi il ricorso alla moltitudine di sostegni al reddito: “Abbiamo già incontrato i sindacati e riflettiamo. Ma quando si parla di ammortizzatori sociali bisogna stare attenti”, afferma la ministra.

Il Reddito di cittadinanza permetterà “11 mila assunzioni”

Catalfo, già presidente della commissione Lavoro in Senato, ha rivendicato più volte l’ideazione del Reddito di cittadinanza, provvedimento difeso anche oggi davanti ai giornalisti presenti nel cortile interno di Palazzo degli Elefanti a Catania. “A sette mesi dal varo, abbiamo dato aiuto a un milione di famiglie. È chiaro che si tratta di una riforma importante che mancava. E rafforza i centri per l’Impiego con uno stanziamento di circa due miliardi di euro, con oltre 11 mila nuove assunzioni, 1246 in Sicilia”.

Leggi anche – Progetto Inps per tutti, a Palermo sedi nelle circoscrizioni

Sportelli Inps per tutti anche a Catania

Catalfo era presente nel palazzo di città per presentare l’iniziativa Inps per tutti, una collaborazione tra pubblico e privato per venire incontro alle istanze dei più deboli. L’iniziativa, già adottata in 8 grandi comuni italiani tra cui Palermo, prevede punti a sportello di assistenza specializzata dell’Inps con la copertura territoriale di associazioni come Caritas e Cri (Croce rossa italiana), e ha l’obiettivo di venire incontro alle richieste dei cittadini sulle misure di sostegno quali reddito di cittadinanza, assegno sociale e bonus bebè.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui