fbpx

Al parco archeologico di Gela presto un albergo diffuso

Lo slogan dell'iniziativa è: "Cerchiamo case e terreni, vogliamo mettere a reddito il tuo immobile". Attualmente si tratta di una consultazione preliminare di mercato, con finalità esplorativa

Vicino il Parco archeologico di Gela potrebbe nascere un sistema di albergo diffuso. La Regione siciliana ha sposato il progetto e ha pubblicato un bando rivolto a proprietari di immobili (case in campagna, in città, in centro, in periferia, nuove o vecchie) e di terreni, ricadenti nella provincia di Caltanissetta. L’idea è metterli in rete per aumentare le opportunità di valorizzazione del territorio. Lo slogan dell’iniziativa è: “Cerchiamo case e terreni, vogliamo mettere a reddito il tuo immobile”. Attualmente si tratta di una consultazione preliminare di mercato, con finalità esplorativa, finalizzata alla costituzione di una rete di aziende polifunzionali a carattere culturale, agricolo, forestale, industriale e turistico riunite per valorizzare il territorio gelese. Il termine per manifestare l’adesione al programma sarà di 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso.

Parco archeologico di Gela già premiato

“Sicilia meta dei miti” è il nome della piattaforma ufficiale di prenotazione dei soggiorni presso l’albergo diffuso in fase di costituzione. Uno strumento messo in funzione promuovere il brand Sicilia a partire dai siti della provincia di Caltanissetta attualmente non inclusi negli itinerari dei grandi flussi turistici. “Il Parco archeologico di Gela rappresenta un esempio virtuoso, al quale guardare per la promozione dei territori e lo sviluppo di tutto l’indotto che ruota attorno ad essi. La creazione di reti – ha affermato l’assessore regionale ai Beni culturali e identità siciliana, Francesco Paolo Scarpinato – costituisce un pilastro per la valorizzazione dei luoghi”. Il termine per manifestare l’adesione al programma sarà di 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso. “Abbiamo pensato – ha spiegato il direttore Luigi Maria Gattuso – a un progetto che fosse inclusivo e non concorrenziale, ma soprattutto capace di mettere in relazione le migliori pratiche gestionali con le migliori risorse umane, materiali e culturali. La volontà è quella di creare un percorso di sviluppo che coinvolga le filiere turistica, edile, agricola e forestale”. Il progetto complessivo, denominato “Sicilia dei Miti”, ideato e realizzato dal direttore Gattuso, è stato insignito del premio nazionale “Ambasciatori Nazionali 2023”. Il riconoscimento istituito dall’associazione Liber, con il patrocinio del Senato della Repubblica Italiana e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato consegnato il 19 ottobre 2023 a Roma. L’avviso di consultazione preliminare di mercato è scaricabile ai seguenti link.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli