fbpx

Policlinico di Palermo. Allarme Cisl Fp Sicilia: “Gastroenterologia al collasso”

"Con l’attuale organico è stato possibile garantire livelli minimi assistenziali grazie ai sacrifici degli operatori, che hanno effettuato più rientri sul giorno di riposo e cambi turno repentini" ha spiegato Cisl Fip Sicilia aggiungendo di aver denunciato le difficoltà ricevendo in risposta "silenzio assoluto"

“L’unità operativa di Gastroenterologia del Policlinico di Palermo è in crisi. Con 20 posti letto, il reparto è gestito da 13 infermieri, solo tre operatori socio-sanitari e un operatore tecnico addetto all’assistenza, che devono coprire anche i servizi ambulatoriali”. A denunciarlo è Cisl Fp Sicilia. Il coordinatore del Dipartimento Sanità Pubblica del sindacato a Palermo-Trapani Gaetano Mazzola e il segretario aziendale Cisl Fp Palermo-Trapani al Policlinico Salvatore Lo Piccolo, hanno scritto una nota indirizzata al rettore dell’Università di Palermo Massimo Midiri, al commissario straordinario del Policlinico, Maria Grazia Furnari, e al direttore dell’Unità Operativa di Gastroenterologia, Calogero Cammà chiedendo interventi urgenti.

Gastroenterologia del Policlinico di Palermo al collasso

Mazzola e Lo Piccolo hanno elencato le gravi criticità del reparto, lamentando la mancanza di risposte alle richieste di potenziamento dell’organico e di soluzioni per migliorare le condizioni di lavoro, parlando di “una situazione gravissima che rischia di determinare il collasso del reparto” al Policlinico di Palermo. La gestione degli ambulatori di gastroenterologia e di endoscopia aggrava ulteriormente la situazione. Il personale non è sufficiente per coprire i turni e i livelli minimi di assistenza sono stati garantiti – spiega il sindacato – solo grazie ai sacrifici del personale, costretto a lavorare durante i giorni di riposo e a effettuare cambi turno improvvisi. Cisl Fp Sicilia, ha spiegato che gli infermieri lavorano facendo attività demansionanti a causa della carenza di personale di supporto, mentre gli operatori socio-sanitari sono esausti e non più capaci di fornire cure adeguate ai 20 pazienti ricoverati per patologie gastrointestinali. La Cisl Fp ha chiesto un intervento urgente per ristabilire standard assistenziali adeguati al reparto di gastroenterologia del Policlinico di Palermo.

“Impossibile assicurare i turni della degenza”

“Da tempo sottolineiamo le gravi criticità assistenziali rilevate nel reparto di Gastroenterologia – hanno dichiarato Gaetano Mazzola e Salvatore Lo Piccolo – e non abbiamo ricevuto alcuna risposta alla nostra richiesta di potenziare l’organico e di individuare soluzioni  indispensabili per migliorare le condizioni di lavoro dei lavoratori. Registriamo solo il silenzio assoluto“.  Parte dell’organico, ha sottolineato la Cisl Fp Sicilia, è anche assegnato alla gestione degli ambulatori di gastroenterologia e di endoscopia. “È di palese evidenza – hanno proseguito i segretari provinciali Cisl Fp Sicilia – che con il personale disponibile, risulta impossibile assicurare la copertura dei cinque turni della degenza. Con l’attuale organico è stato possibile garantire livelli minimi assistenziali grazie ai sacrifici degli operatori, che hanno effettuato più rientri sul giorno di riposo e cambi turno repentini. Tutto ciò ha generato una grave situazione di stress da lavoro correlato a un incremento esponenziale del rischio clinico assistenziale”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli