fbpx

Pubbliservizi Spa, i sindacati: “Salvaguardare la società”

Preoccupazione per 350 famiglie da parte dei segretari Rita Ponzo (Fisascat Cisl), Salvo Bonaventura (UilTrasporti) e Davide Foti (Filcams Cgil), che chiedono di essere convocati dalla Città metropolitana per esaminare lo stato dalla procedura di amministrazione straordinaria

“Siamo fortemente preoccupati per la Pubbliservizi in quanto ad oggi, nonostante le numerose richieste di convocazione, la Città metropolitana di Catania non ha ritenuto necessario fissare un incontro al fine informare i sindacati sulle problematiche e sullo stato della procedura di amministrazione straordinaria, che dopo oltre tre anni dall’apertura, è arrivata al capolinea”. Lo dichiarano i segretari generali Fisascat Cisl, Rita Ponzo, UilTrasporti, Salvo Bonaventura e il segretario provinciale Filcams Cgil Davide Foti.

Pochi giorni per depositare la proposta di concordato

“Siamo venuti a conoscenza – proseguono – che sia il Tribunale di Catania che il ministero dello Sviluppo economico hanno fissato un termine per il deposito della proposta concordataria, giorno sette novembre 2022, indicando le modifiche al piano necessarie e propedeutiche. Cosa ancor più grave è il fatto che oggi, a poco meno di qualche giorno dalla scadenza imposta dal Tribunale di Catania per il deposito del concordato, l’assemblea dei soci convocata dal consiglio di amministrazione della Pubbliservizi Spa per deliberare sulle modifiche necessarie al concordato, sia andata deserta, dopo più di 90 minuti di attesa da parte del Cda (come risulta dal verbale dell’assemblea dei soci pubblicato sul sito della società)”.

“Non si può giocare con il futuro di 350 famiglie”

“Le organizzazioni sindacali – aggiungono i segretari – stigmatizzano il comportamento tenuto da Città metropolitana di Catania. Oggi non è più possibile giocare con il futuro di 350 famiglie, è necessario che il socio si assuma le proprie responsabilità per i pregressi anni di gestione scellerata e provveda ad assumere tutte le determinazioni necessarie a salvaguardare la società e i suoi 350 lavoratori. Il commissario Straordinario della Città Metropolitana di Catania convochi con urgenza i sindacati, in caso contrario saremo costretti ad intraprendere tutte le azioni atte alla difesa e tutela dei lavoratori della società”, concludono Ponzo, Bonaventura e Foti.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
341FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli