fbpx

Quarantena e consegne a domicilio: i servizi in Sicilia

Nelle settimane dell'emergenza coronavirus si sono moltiplicate le opportunità, online e non solo, per fare la spesa ricevendola a casa. Con servizi che spaziano dagli alimentari ai farmaci

Io resto a casa è la frase più attuale del momento. E, attivando la spesa domiciliare, sono numerose le attività che hanno sfruttato l’opportunità di continuare a lavorare nonostante le restrizioni causate dal tentativo di contenere l’epidemia da Covid-19. Una risposta non solo all’emergenza sanitaria ed economica, ma anche un modo per salvaguardare i soggetti più esposti al rischio, come gli over 65. E una mossa intelligente per evitare le code che caratterizzano queste settimane nelle attività ancora aperte.

Leggi anche – Coronavirus, crescono grande distribuzione ed e-commerce

I portali per acquistare la spesa online, anche in Sicilia

I generi alimentari sono la merce più richiesta anche online. Nella piattaforma iorestoacasa.delivery, lanciata dal club di convenzioni aziendali Ennevolte e dall’agenzia Loud Digital Studio, entrambe milanesi, sono attualmente presenti circa 60 negozi e botteghe di tutte le province dell’Isola, ma l’elenco è sempre in aggiornamento. Consultando il sito è possibile trovare di tutto: non solo alimentari, ma anche officine, enoteche, tabaccherie e persino edicole. Attività di vendita di generi alimentari, dalla macelleria ai panifici, anche nella piattaforma siciliana Lo Portiamo noi, sviluppata dai siracusani Salvo Scifo e Giorgio Lorefice, dalla quale è possibile anche ordinare. A Messina è nato invece il portale Messina a domicilio, un progetto di Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato e Confimprese Messina, totalmente gratuito e senza scopo di lucro. Il portale ha intento puramente informativo e di consultazione delle attività che effettuano servizio a domicilio, suddivise in categorie merceologiche. La registrazione per le attività che si iscrivono a questi siti, è gratuita. E una di queste è la piccola attività “Cash and Carry” di Palermo, specializzata nella vendita di bevande per ristoranti e bar. In questo periodo di serrata il titolare dell’azienda ha deciso di fornire ai propri clienti anche altri beni di necessità, regalando, inoltre, mascherine alle persone anziane.

Il ruolo della grande distribuzione

Per quanto concerne la grande distribuzione un forte segnale è stato dato dal Gruppo Arena che, con i suoi 130 punti vendita presenti sul territorio, ha incrementato il servizio a domicilio e potenziato il personale addetto alla preparazione ed alle consegne, esteso il parco auto riservato ai domicili e reso gratuita la consegna a tutti i clienti anziani, disabili e donne in gravidanza. Inoltre l’azienda ha sposato il progetto regionale “Corridoio della Solidarietà” insieme ad Anpas Sicilia, Croce Rossa Sicilia e Misericordie Sicilia, per la gestione del servizio di consegna a domicilio della spesa alimentare ai soggetti più in difficoltà.

Leggi anche – Stretta di Musumeci: chiuso la domenica. Stop al jogging

Campagna Amica a domicilio

Anche i produttori di Coldiretti, che animano i banchi nelle piazze e nei mercati al coperto, hanno loro risposto presente alle nuove esigenze dei consumatori di fronte all’emergenza sanitaria che ha profondamente modificato le abitudini di acquisto. Le aziende socie del circuito del mercato di Campagna Amica, a livello regionale, si sono organizzate per agevolare i clienti più in difficoltà nel fare le consegne direttamente a casa. “Un’iniziativa che si inserisce nella grande campagna #MangiaItaliano promossa dalla Coldiretti per sensibilizzare i siciliani sull’importanza di valorizzare i prodotti made in Italy per difendere l’agricoltura, il territorio, l’economia e tutti i produttori agricoli”, spiega Andrea Passanisi, presidente di Coldiretti Catania. Ma non solo, “sono in cantiere altri progetti di altissimo profilo sociale e morale nei confronti della comunità e delle famiglie attualmente in grave difficoltà economica”.

Consegna gratuita per i farmaci

Nei giorni dell’emergenza coronavirus, la tecnologia viene incontro anche alle richieste di tanti cittadini che necessitano di medicinali. Tra queste c’è Prenota Farmaci, la web app siracusana che ha messo in campo la propria tecnologia per dare un sostegno concreto in questa fase di emergenza. A Catania, invece, la farmacia “Due Obelischi”, appartenente alla rete Alphega, ha potenziato il servizio di consegne a domicilio, con possibilità di fare ordini anche tramite la propria app. “Dopo aver testato i vari momenti della giornata ideali per le consegne abbiamo scelto di utilizzare la fascia oraria concentrata nell’intervallo di pranzo, questo anche per organizzare l’approvvigionamento delle merci e concordare con medici e pazienti le ricette e i farmaci”, spiega la titolare Fulvia Leonardi. La farmacia effettua consegne, ad una media di 10-15 al giorno e totalmente gratuite, dal centro di Catania fino a Nicolosi e a breve verrà attivato anche un servizio esterno, con una società specializzata nel settore. 

- Pubblicità -
Marco Carlino
Marco Carlino
29 anni. Laureato in Comunicazione. Scrivo di consumi e innovazione.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

19,385FansMi piace
462FollowerSegui
313FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli