fbpx

Rifiuti, in Sicilia borghi ricicloni. Grandi città non pervenute. I dati Legambiente

I numeri della Sicilia secondo Comuni ricicloni 2024, il concorso nazionale di Legambiente che dal 1994 premia i migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani. I piccoli centri differenziano fino al 90%, nei centri medi le percentuali scendono, Città metropolitane non pervenute

In Sicilia 26 Comuni su 391 sono “rifiuti free”, cioè “contengono la produzione pro capite di rifiuti indifferenziati avviati a smaltimento al di sotto dei 75 chilogrammi l’anno”. La raccolta differenziata in Sicilia si fa, ma come testimoniano i dati di Legambiente, si tratta per lo più di piccoli e piccolissimi comuni. Le tre Città metropolitanePalermo, Catania e Messina – sfuggono dai radar. Non solo. Con la recente crisi delle discariche siciliane ormai sature, spesso i rifiuti in queste città stanno per strada. Sono i numeri di Comuni ricicloni 2024, il concorso nazionale di Legambiente che dal 1994 premia i migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani. Gli abitanti dei centri “virtuosi” in Sicilia sono poco meno di 240 mila, su una popolazione complessiva di 4,8 milioni, appena il 5% del totale. Numeri ancora modesti, quelli dell’Isola, con alcuni segnali di speranza. Alcuni comuni sopra i 30 mila abitanti, per esempio, entrano tra i migliori in Italia. “In questa edizione ne possiamo vantare tre in Sicilia: Mazara del Vallo (55.129 abitanti), Misilmeri (33.290 abitanti) e Castelvetrano (30.711)”. A livello nazionale, gli abitanti che vivono in comuni “rifiuti free” sono quattro milioni. Per gli esperti il contributo della Sicilia “merita attenzione”, sfiorando il 6%.

Leggi anche – Differenziata: Palermo, Catania e Messina insozzano i piccoli centri

Differenziata nei comuni di Sicilia, i dati di Legambiente

Comuni ricicloni scende nel dettaglio analizzando i dati della gestione dei rifiuti nei singoli Comuni. Come nelle edizioni precedenti, i risultati migliori sono quelli dei piccoli centri. Sotto i cinquemila abitanti il risultato migliore è quello di Santa Cristina Gela, borgo di poco più di mille anime in provincia di Palermo. Qui la raccolta differenziata sfiora il 91%, con un residuo secco per abitante che non raggiunge i 15 kg l’anno. Al secondo c’è Mirto, paese in provincia di Messina che non raggiunge i mille abitanti, con il 92% di differenziata e 24 kg di residuo secco per abitante l’anno. Al terzo Giardinello, 2.300 abitanti nel palermitano, con l’87,5% di differenziata e 30,2 di residuo secco per abitante l’anno. Numeri che per i tecnici di Legambiente derivano da “sistemi di raccolta che tengono insieme qualità e prevenzione dei rifiuti avviati a smaltimento, primo tra tutti il porta a porta”. Metodi che “stentano a diffondersi” nelle grandi città, anche se negli ultimi anni si nota “l’aumento di esempi virtuosi che ben dimostrano come sia possibile perseguire questa strada“.

Leggi anche – Impianti differenziata: in Sicilia tanti progetti ma “tempi non imminenti”

Problemi di differenziata nei centri più grandi

A dimostrarlo sono i dati dei comuni tra cinquemila e i 15 mila abitanti. Il migliore in questa fascia è San Giuseppe Jato, ottomila abitanti in provincia di Palermo. Qui la percentuale di differenziata supera il 92%, con un residuo secco per abitante di poco più di 20 kg l’anno. Seguono altri due centri del palermitano, San Cipirello (cinquemila abitanti, 93% di differenziata e 25 kg di residuo secco) e Marineo (seimila abitanti, 84% di differenziata e 43,5 kg si residuo secco). Quanto ai Comuni sopra i 15 mila abitanti, spicca l’assenza di Palermo, Catania e Messina. Colpa dei cittadini ma anche di episodi come la chiusura della discarica Tmb di Lentini, che ha rallentato la raccolta in Sicilia orientale. Ottimi invece i dati a Mazara del Vallo, 55 mila abitanti in provincia di Trapani, dove la differenziata sfiora l’88% e il residuo secco per abitante di poco più di 20 kg l’anno. Seguono Misilmeri nel palermitano (33 mila abitanti, 79% di differenziata e 56,5% di residuo secco) e Biancavilla nel catanese (23 mila abitanti, 77% di differenziata e 74 kg di residuo secco).

Leggi anche – Tari, Agrigento la più cara d’Italia. Anci: “Differenziata cresce, serve tempo”

Centro immobile, Nord virtuoso (con eccezioni)

Fare bene, insomma, si potrebbe. Eppure il Paese sulla gestione dei rifiuti continua a essere spaccato a metà. Anzi in tre parti, scrivono i tecnici di Legambiente. “I 4.058.542 cittadini virtuosi risiedono in 434 comuni collocati al Nord, 33 al Centro e 231 al Sud, confermando la tendenza degli ultimi anni che vede un Sud in crescita”. Guardando agli anni precedente, infatti, emergono “un Centro immobile, un Nord che aumenta il numero dei virtuosi ma che incide meno del Sud in termini percentuali”. Anche nel “virtuoso” Settentrione, in ogni caso, ci sono delle regioni che ottengono risultati meno brillanti. “A un incremento apprezzabile del numero di Comuni ‘rifiuti free’ in Lombardia (+27) si oppone un decremento in Trentino Alto Adige (-9) e in Piemonte (-10), quest’ultimo causato dalle difficoltà da parte di un gestore nell’inviarci i dati causa carenze temporanee di organico“. Al contempo, concludono i tecnici, alcune Regioni del Sud e delle Isole mostrano dati in forte crescita dei Comuni “rifiuti free”, come per esempio “Campania (+22), in Sardegna (+18) e Abruzzo (+9)”.

- Pubblicità -
Valerio Musumeci
Valerio Musumeci
Valerio Musumeci, giornalista e autore. Nel 2015 ha esordito con il pamphlet storico-politico "Cornutissima semmai. Controcanto della Sicilia buttanissima", Circolo Poudhron, con prefazione della scrittrice Vania Lucia Gaito, inserito nella bibliografia del laboratorio “Paesaggi delle mafie” dell'Università degli Studi di Catania. Nel 2017, per lo stesso editore, ha curato un saggio sul berlusconismo all'interno del volume "L'Italia tradita. Storia del Belpaese dal miracolo al declino", con prefazione dell'economista Nino Galloni. Nel 2021 ha pubblicato il suo primo romanzo, "Agata rubata", Bonfirraro Editore.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli