fbpx

Più alberi e più parchi in Sicilia: 27 milioni dal Mase per la riforestazione

In Sicilia il rapporto con il verde urbano non è positivo in due capoluoghi su tre. Catania mostra i dati peggiori, così come Palermo. Mentre Messina ha verde nel 45 per cento della provincia. Il Mase ha condiviso i dettagli sui progetti finanziati per la riforestazione nel 2022. Grazie ai fondi si interverrà anche sul ripristino e la salvaguardia della biodiversità

La Sicilia aumenterà il suo patrimonio di verde investendo 27 milioni di euro. Undici progetti per la riforestazione urbana sono stati finanziati dal Ministero dell’Ambiente. Esattamente nelle province di Catania, Messina e Palermo. I piani fanno riferimento all’avviso pubblico per gli interventi di forestazione urbana, periurbana ed extraurbana 2022. Per quanto riguarda l’Avviso pubblico 2023 – spiega il Mase – l’elenco delle progettualità ammesse per le annualità 2023-2024 verrà pubblicato prossimamente.

Le città siciliane hanno bisogno di alberi

Nell’Isola il rapporto con il verde urbano non è positivo in due capoluoghi su tre. Catania mostra i dati peggiori, così come Palermo. Mentre Messina ha verde nel 45 per cento della provincia. Questi i dettagli, dove appunto, Catania mostra i dati peggiori. Solo il 29 per cento della superficie è coperta da verde. La metà del territorio etneo ha una “copertura arborea” compresa tra il 20 e il 40 per cento o tra lo 0 e il 20 per cento. Solo in coincidenza con le zone di GiarreAcireale, una piccola parte di BronteAdrano Mascalucia la statistica sale ad una copertura del 40 – 60 per cento. Sono peggiori i dati di Palermo. Oltre la metà della città metropolitana ha una copertura a verde compresa tra lo 0 e il 20 per cento. Solo piccoli spazi corrispondenti a Palermo città, PartinicoCollesanoGratteriGeraciPalazzolo Adriano salgono a ad una copertura 20 – 40 per cento. Nel capoluogo solo il 22 per cento di territorio è verde. Decisamente diverso il dato di Messina, dove, al contrario, solo in prossimità di Messina città e a Castel di LucioTusa Capizzi, la “copertura arborea” si ferma al 20 – 40 per cento. Tutto il resto del territorio è divisa su una presenza di verde tra il 40 e il 60 per cento e tra il 60 e l’80 per cento, in particolare a Santo Stefano di Camastra e Capo d’OrlandoBrolo Sant’Angelo di Brolo. Così il 45 per cento della città metropolitana è coperta. Più alberi permetterebbero una migliore qualità delle vita e resistenza agli effetti del cambiamento climatico.

27 milioni di euro in tre province per riportare il verde

Gli undici progetti presentati in Sicilia hanno ottenuto più di 27 milioni di euro. La somma maggiore è andata in provincia di Catania. In particolare nei territori dell’area ionico etnea e nell’area Piana di Catania – calatino. L’importo è di circa 5 milioni di euro. Per la forestazione di Montaspro, a Palermo, il Mase ha concesso 4,2 milioni di euro e quasi 2.4 milioni andranno per il progetto Castroreale Green Green! a Messina. Circa 2 milioni di euro permetteranno di realizzare il progetto per la forestazione del Comune di Santa Lucia del Mela, sempre a Messina, e per la forestazione di superfici all’interno del Comune di San Marco d’Alunzio. Nello stesso comune e grazie a questi fondi si interverrà sulla prevenzione, il ripristino e salvaguardia della biodiversità. La somma “più bassa” finanziata, di 1,6 milioni contribuirà alla realizzazione del progetto Respira Oliveri, ancora in provincia di Messina.

- Pubblicità -
Chiara Borzì
Chiara Borzì
Sono una giornalista specializzata nei temi di economia, impresa, ambiente, cultura e sport. Attualmente dottoranda di ricerca e cultrice della materia di "Storia Contemporanea" presso l’Università degli Studi di Enna "Kore".

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli