fbpx

Riforma della giustizia tributaria, i dubbi dei giudici e dei commercialisti ragusani

Le modifiche al processo tributario, attese da trent'anni, potrebbero diventare presto legge. Ma dagli addetti ai lavori vengono evidenziate le criticità: con il limite all'attività dei magistrati fissato a 70 anni, in 800 potrebbero cessare da subito

La riforma della giustizia tributaria rimane una priorità assoluta. Ma la nuova riforma, attesa da trent’anni e con nuovi concorsi in programma, rischia introducendo il limite di 70 anni per tutti i giudici di bloccare ulteriormente il sistema. È di questo che si è discusso nel corso di un webinar organizzato dall’Ordine dei Commercialisti di Ragusa e dall’associazione nazionale dei Giudici Tributari e che ha registrato la partecipazione di circa duemila commercialisti e giudici.

Leggi anche – I Giudici tributari non togati chiedono più diritti. Il “terremoto” di Angit

Con il limite d’età cessazione per 800 giudici

Ad introdurre i lavori è stato il presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Ragusa, Maurizio Attinelli, giudice tributario e consigliere nazionale dell’Associazione Nazionale Giudici tributari (Angit), poi la parola è passata al presidente della commissione Tributaria Regionale della Sicilia Antonio Novara che ha auspicato l’introduzione di una norma transitoria per il passaggio dalle vecchie alle nuove commissioni, infatti l’introduzione del limite dei 70 anni produrrà l’immediata cessazione dal ruolo per circa 800 magistrati tributari per cui si rischia di aumentare, anziché ridurre, i tempi della giustizia tributaria. Come ha ribadito l’avvocato Francesco Lucifora, presidente dell’Associazione Nazionale Giudici tributari, siamo di fronte ad un sistema fermo al 1992, quindi occorre intervenire per adeguarlo alle nuove esigenze legate anche al mondo economico. La priorità è quella di ridurre i tempi della giustizia tributaria, ma per farlo servono interventi legislativi mirati. Questo è quanto emerso dai tanti interventi che si sono registrati nel corso della tavola rotonda e che ha visto anche la partecipazione della deputata Giusi Bartolozzi, componente della commissione Giustizia della Camera dei deputati ha ribadito la necessità di uniformare il limite di età pensionabile dei giudici tributaria ai giudici ordinari, per cui ha insistito sul predetto limite.

Per metà della cause valore inferiore ai 3 mila euro

Il presidente Maurizio Attinelli ha precisato che le cause tributarie iscritte a ruolo nel 2019 hanno per la maggior parte un valore controversia inferiore a 20mila euro e, addirittura, la metà hanno un valore inferiore a 3mila euro. In particolare, su 142.000 ricorsi iscritti a ruolo nelle Commissioni Tributarie Provinciali italiane, ben 103 mila (circa il 73 per cento del totale) hanno un valore della controversia inferiore a 20mila euro, di cui 67 mila (il 48 per cento ovvero quasi la metà del totale) di valore inferiore a euro 3 mila. Sono numeri significativi che ci indicano, con estrema chiarezza, la strada da intraprendere per una riforma della giustizia tributaria che da un lato sia efficiente e che, dall’altro, sia il meno onerosa possibile per le casse dello Stato. “La riforma – sostiene Attinelli-, deve puntare a rendere le attuali Commissioni tributarie sempre più indipendenti, assicurandone ancor meglio l’equidistanza dalle parti, introducendo un giudice a tempo pieno, professionale e specializzato, che possa garantire autonomia e terzietà della funzione giudicante”. I lavori sono stati moderati da Massimo Conigliaro, commercialista, pubblicista e esperto di diritto tributario componente del comitato scientifico de “Il Fisco”. 

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
324FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli