fbpx

Rimborso voli e viaggi, le prime richieste dei siciliani ad Altroconsumo

Dubbi e incertezze degli italiani su disposizione e leggi legate al blocco per la diffusione del Covid-19. Le domande ad Altroconsumo sono soprattutto per il rimborso dei voli

Le modalità per richiedere il rimborso dei voli cancellati è la richiesta più diffusa tra i consumatori italiani, e siciliani, che si sono rivolti ad Altroconsumo. A causa del blocco dovuto alla diffusione del Covid-19 sono in tanti quelli che ci hanno “rimesso” il costo del biglietto. E non solo. In molti chiedono informazioni su come districarsi tra le norme circa soggiorni vacanza, mutui, prestiti e tributi da rinviare. Rimborso di rette e spese scolastiche, ma anche investimenti. Ecco perché l’associazione sta fornendo informazioni a profusione.

Rimborso voli, i dubbi più diffusi

Oltre il 40 per cento delle richieste di informazioni sono legate ai biglietti aerei. Un dato che vale in tutta Italia. Nonostante le indicazioni fornite dai decreti, “in diversi casi ci segnalano difficoltà a mettersi in contatto con la compagnia aerea per richiedere il rimborso o per ricevere informazioni riguardo il cambio dei biglietti acquistati e annullati”. L’associazione quindi ha suggerito di inviare una Pec alla compagnia aerea. “Così sarà possibile dimostrare di aver inoltrato la richiesta nei termini indicati dal decreto, cioè entro 30 giorni dalla fine del divieto imposto”.

I siciliani ad Altroconsumo

Ma non ci sono solo i voli tra gli interessi. Sono 442 i siciliani che hanno chiesto chiarimenti. Come spesso si è detto, il turismo è uno dei settori più colpiti dalla crisi e dal blocco imposto, così accanto al rimborso per i biglietti aerei, Altroconsumo segnala un interesse per l’annullamento di prenotazioni di alberghi o altre strutture ricettive (16 per cento in Italia e 12 in Sicilia) e di viaggi organizzati (15,6 in tutto il territorio e 10 per cento nella regione). Non mancano richieste relative alla sospensione delle rate di mutui e prestiti a cui non si riesce a far fronte a causa di difficoltà economiche del momento. Se però il dato nazionale segna il 12 per cento delle richieste per il settore, in Sicilia scende al 7. Importanti anche le richieste di chiarimento a proposito della chiusura delle palestre (7 per cento in Sicilia e 10 in tutto il territorio). Qualcuno ha anche dei dubbi sulle disposizioni governative a proposito di mobilità.

Tutti i dati forniti da Altroconsumo per la Sicilia

Regione di residenza  
SiciliaConsulenze%
Truffe Online Covid -1900.0%
Cancellazione voli18742.3%
Disservizi su altri mezzi di traporto143.2%
Annullamento prenotazioni Alberghi e altre strutture5512.4%
Annullamento viaggi organizzati4410.0%
Cancellazione eventi, spettacoli e intrattenimento317.0%
Chiusura palestre e corsi privati163.6%
Cancellazione manifestazioni sportive122.7%
Rimborsi rette e spese scolastiche112.5%
Vacanze studio e campus estivi51.1%
Sospensione mutui e prestiti327.2%
Servizi pubblici e concorsi30.7%
Rinvio scadenze fiscali71.6%
Dubbi su circolazione e relative sanzioni184.1%
Utenze51.1%
Investimenti e andamento borsa20.5%
TOTALE442100%
- Pubblicità -
Desirée Miranda
Desirée Miranda
Palermitana di nascita ma catanese d’adozione e di fatto. Laurea in Scienze per la comunicazione internazionale (UniCt). Mi piace raccontare la città e la Sicilia ed è anche per questo che ho scelto di fare la giornalista. In quasi 15 anni di attività ho scritto per la carta stampata, il web e la radio occupandomi per lo più di economia e lavoro. Dal 2020 sono alla guida di FocuSicilia continuando a fare il mestiere più bello del mondo

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli