fbpx

Sanità, ecco i nuovi manager delle Asp e degli Ospedali della Regione siciliana

I nuovi manager delle Asp e degli Ospedali sono stati nominati dalla Regione siciliana dopo la proroga dei commissari straordinari degli Enti, in scadenza il 31 gennaio. Tutti i nomi

La Giunta guidata dal presidente della Regione siciliana Renato Schifani ha nominato i manager della sanità, cioè i nuovi direttori di Asp e Ospedali regionali. Le designazioni, su proposta dell’assessore alla Salute Giovanna Volo, arrivano nel giorno della scadenza dei commissari straordinari degli Enti. Per quanto riguarda le Aziende sanitarie provinciali sono stati nominati Giuseppe Capodieci (Asp di Agrigento), Salvatore Lucio Ficarra (Asp di Caltanissetta), Giuseppe Laganga Senzio (Asp di Catania), Mario Carmelo Zappia (Asp di Enna), Giuseppe Cuccì (Asp di Messina), Daniela Faraoni (Asp di Palermo), Giuseppe Drago (Asp di Ragusa), Alessandro Caltagirone (Asp di Siracusa) e Ferdinando Croce (Asp di Trapani).

Sanità, i manager degli ospedali della Regione siciliana

Per quanto riguarda i direttori degli Enti del Servizio sanitario regionale, la Giunta ha nominato Walter Messina (Arnas Civico-Di Cristina-Benfratelli), Giuseppe Giammanco (Arnas Garibaldi Catania), Roberto Colletti (Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo), Salvatore Emanuele Giuffrida (Azienda Ospedaliera Cannizzaro Catania), Catena Di Blasi (Azienda Ospedaliera Papardo di Messina), Maurizio Letterio Lanza (Centro Neurolesi Bonino Puleio di Messina). Al Policlinico di Palermo va Marzia Funari mentre al Policlinico di Catania il manager sarà Gaetano Sirna (prorogato fino al collocamento in quiescienza). Il Policlinico di Messina sarà invece guidato da Giorgio Santonocito. In attesa del completamento dell’iter con il parere della commissione Affari istituzionali dell’Ars, i designati guideranno già da domani le stesse aziende in qualità di commissari straordinari, ad eccezione di Gaetano Sirna confermato direttore generale del Policlinico di Catania fino a ottobre 2025. Per quanto riguarda, invece, gli ospedali universitari di Palermo e Messina, i vertici sono stati individuati all’interno di una terna di nomi proposta dai rispettivi rettori. I manager sono tutti inseriti nella rosa dei 49 idonei ai quali può essere conferito l’incarico. Oltre che nell’elenco nazionale pubblicato sul sito web istituzionale del ministero della Salute.

“Un altro impegno rispettato”

“Abbiamo definito i nuovi assetti della sanità in Sicilia – evidenzia il presidente della Regione, Renato Schifani – nei tempi che avevamo stabilito. È un altro impegno rispettato, così come quello relativo alle selezioni per il ruolo di direttori sanitari e amministrativi che dovranno affiancare i nuovi manager. La giunta ha scelto figure qualificate sul piano della professionalità per la guida delle aziende e degli ospedali. I neo manager dovranno gestire la delicata fase che il sistema sanitario regionale si accinge a vivere, in attuazione delle linee che il governo intende imprimere per rendere il settore più moderno, efficiente, sostenibile economicamente e, soprattutto, sempre più attento ai cittadini. Una sanità che curi, ma soprattutto si prenda cura dei pazienti. Stiamo portando avanti un importante lavoro per il completamento di strutture ospedaliere attese ormai da anni, per l’abbattimento delle liste d’attesa e per la razionalizzazione della rete sanitaria, affrontando anche le questioni legate al personale medico e ausiliario. Un’opera che richiede lo sforzo sinergico del governo e dei manager per garantire ai siciliani, al pari dei cittadini di altre regioni, una sanità di alta qualità e che consenta loro di curarsi nel migliore dei modi nella loro terra”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli