fbpx

Sconto 10% sul bollo auto, niente rimborso per chi ha pagato in tempo

Lo sconto del 10% sul bollo auto in Sicilia è stato attivo dal 5 al 29 febbraio, una scadenza prorogata dalla Regione. Ma chi ha pagato prima, entro il 31 gennaio, non solo non ha ottenuto lo sconto, ma ora non riesce nemmeno ad avere il rimborso, come denuncia Federconsumatori Sicilia

Sei siciliano e hai pagato la tassa di circolazione per tempo? Per te niente sconto del 10% sul bollo auto, un bonus invece ottenuto da chi in Sicilia ha invece pagato in ritardo grazie alla proroga fino al 29 febbraio decisa dalla Regione siciliana. E “niente rimborso da Aci“, fa sapere Federconsumatori Sicilia. Chi ha rispettato la scadenza al 31 gennaio, pagando entro i limiti stabiliti a livello nazionale, si trova quindi secondo l’associazione consumatori definisce la situazione “paradossale”.

La norma regionale arrivata solo il 30 gennaio

Con la Legge Regionale n.1 del 16 gennaio 2024 l’assessorato siciliano all’Economia ha infatti deciso uno sconto del 10% sul bollo auto per tutti i cittadini dell’isola, purché in regola con le annualità pregresse. Lo sconto vale anche per le aziende, con gli stessi requisiti. Tra il dire e il fare, però, in questo caso c’è un vero e proprio pasticcio di date che impedisce a molti siciliani di usufruire del rimborso. Con decreto del 30 gennaio 2024, ovvero un giorno prima della scadenza del bollo, l’Assessore all’Economia la Regione ha fissato le modalità attuative dello sconto, specificando che il bollo agevolato è attivo dal 5 febbraio e precisando che chiunque abbia già pagato il dovuto prima dell’entrata in vigore della L.R. 1/2024 ha diritto al rimborso del 10%, da richiedere tramite gli sportelli ACI.

Niente rimborso per chi ha pagato tra 20 gennaio e 5 febbraio

“Tuttavia, ci sono arrivate delle segnalazioni da parte di cittadini siciliani che non riescono ad avere il rimborso, perché hanno pagato il bollo in un periodo compreso tra il 20 gennaio (data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale Regionale della legge) e il 5 febbraio (data di entrata in vigore della legge stessa). A questi cittadini l’ACI risponde di non poter erogare il rimborso, poiché è stata così istruita a fare dall’Assessorato all’Economia. La questione, in estrema sintesi, dipende dal fatto che siccome la legge era già in Gazzetta l’automobilista doveva pagare dopo l’entrata in vigore dello sconto”, fa sapere Federconsumatori Sicilia.

Chi ha la domiciliazione bancaria è stato escluso

C’è poi un ulteriore caso, quello del pagamento del bollo tramite domiciliazione bancaria, in cui il cittadino non sceglie (e spesso non sa nemmeno) il giorno in cui viene effettuato il pagamento e, semplicemente, si affida alla sua banca che fa da intermediario tra la Regione e l’automobilista. “Si tratta – afferma il presidente di Federconsumatori Sicilia, Alfio La Rosa – di una situazione a dir poco paradossale: cittadini che hanno pagato un giorno prima e non hanno lo sconto del 10%, mentre altri che hanno pagato un giorno dopo e hanno lo sconto. Per non parlare – continua La Rosa – di coloro che scelgono la domiciliazione bancaria e che sono, per definizione, i migliori pagatori tra tutti. Chiediamo, pertanto, che l’Assessorato all’Economia corregga questa stortura e permetta di ottenere il rimborso del 10% del bollo anche a chi ha pagato nel momento sbagliato. Queste persone, d’altronde, hanno pagato più del dovuto e non di meno”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

3 Commenti

  1. Buongiorno, io pago il bollo ogni anno verso ottobre? Come funziona per avere lo sconto visto che leggo sempre che è durato soltanto per febbraio?

    • Buongiorno, per le successive scadenze la Regione ha annunciato che ci saranno provvedimenti simili, al momento lo sconto era solo per chi aveva scadenza al 31/01

  2. se i tempi di emanazione dei provvedimenti regionali sono questi, stiamo belli freschi. il mio bollo scade dal 01 maggio al 31 maggio 2024. Posso calcolare lo sconto del 10% sull’importo e pagare quindi meno sperando nella emanazione del provvedimento regionale?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli