fbpx

Catania, Sibeg-Coca Cola inaugura linea asettica: attesa più 4% di forza lavoro

Sibeg-Coca Cola lancia l'ottava linea di produzione - totalmente asettica - nello stabilimento della zona industriale di Catania. Attesa una consistente crescita della forza lavoro

Un importante passo avanti nella strategia di modernizzazione dell’azienda: Sibeg Coca-Cola – che dal 1960 produce, imbottiglia e sviluppa tutti i prodotti a marchio The Coca-Cola Company in Sicilia – ha inaugurato, nello stabilimento della zona industriale di Catania, l’ottava linea di produzione: la nuova Linea Asettica.

Sibeg-Coca Cola, nuova linea asettica

Dodici mesi di frenetico lavoro per un investimento di 13,5 milioni di euro in oltre 2.000 metri quadri – prima adibiti a magazzino – che non solo consentiranno di potenziare la produzione, ma peseranno anche sull’incremento dell’occupazione. “La nuova linea asettica, dotata delle più avanzate tecnologie nel campo della produzione di bevande–spiega l’amministratore delegato di Sibeg Coca-Cola Luca Busi garantirà standard di qualità elevatissimi, massimi livelli di sicurezza e integrità del prodotto. Potremo finalmente produrre in casa le bevande non gassate che richiedono confezionamento asettico: the, sport drinks, acque vitaminiche. Un potenziamento che consentirà anche di ritagliarci un nuovo ruolo nella filiera, quello di co-packer (partner per il confezionamento alimentare) per il sistema Coca-Cola o per altri produttori“.

Più 4% di forza lavoro nei prossimi anni

Tra i macchinari innovativi su cui ha investito Sibeg Coca-Cola, la fardellatrice digitalizzata forPAC: un robot di ultima generazione che consentirà il confezionamento protetto da agenti esterni con tecnologia a freddo, il risparmio del 90% dell’energia che normalmente viene impiegata nei sistemi tradizionali e una riduzione della plastica impiegata del 70% (grazie alla diminuzione della quantità di film estensibile applicato al fardello). Un investimento che avrà anche ricadute dirette sulla forza-lavoro. “Attualmente Sibeg conta circa 405 dipendenti – continua l’ad Luca Busi – entro il 2024, con l’ingresso di 16 nuove risorse, registreremo un trend di crescita del più 4%“. L’incremento della capacità produttiva sarà di 6 milioni di casse annuali. “Anche il bilancio del risparmio di emissioni sarà davvero notevole, sia in termini di efficienza energetica che di riduzione del trasporto e dell’approvvigionamento di materiali con una forte riduzione di CO2”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli