fbpx

La Sicilia rischia di perdere i fondi nazionali per le politiche sociali

Il rischio di perdere i finanziamenti, secondo Cgil e Spi che denunciano e chiedono un intervento imemdiato, avrebbe tre colpevoli: i distretti socio-sanitari, la Regione Siciliane il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Intanto si pensa ai Lep per l'autonomia differenzia. La denuncia

“La Sicilia rischia di perdere i finanziamenti nazionali per le politiche sociali del triennio 2022/2024 e di quelli successivi”, parola di Cgil e Spi. La denuncia/allarme è contenuta nella lettera inviata alla ministra del lavoro e delle politiche sociali, Marina Elvira Calderone, al presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e alla giunta regionale da parte di Cgil e Lo Spi Sicilia in una nota a firma Francesco Lucchesi ed Elvira Morana (Cgil), Maria Concetta Balistreri e Pippo Di Natale (Spi).

Di chi è la colpa

Il rischio di perdere i finanziamenti, secondo chi denuncia e chiede un intervento imemdiato, avrebbe tre colpevoli: i distretti socio-sanitari, la regione e il ministero. I primi sarebbero colpevoli di “ritardi nella spesa”, la Regione di “mancato intervento” e il ministero competente di “superficialità” perché “ha approvato linee guida che non rispondono ai criteri stabiliti dal ministero stesso”. Una situazione complicata che rischia di ingarbugliarsi ancora di più secondo Cgil e Spi Sicilia se non si fa subito qualcosa per recuperare i finanziamenti per le politiche sociali. “L’avvento dell’autonomia differenziata renderebbe in questo contesto ancora più fragile se non addirittura inesistente il sistema del welfare nella nostra regione”.

Leggi anche – Cgil Sicilia in piazza contro l’autonomia differenziata e per la sanità pubblica

La rendicontazione della spesa non raggiunge il 75%

Serve la rendicontazione della spesa da parte dei distretti socio-sanitari per almeno il 75%. Senza, scrivono i sindacalisti nelle missiva, “non si potrà accedere ai finanziamenti delle annualità successive non rendendo di fatto operativi i livelli essenziali di processo e di sistema previsti dal Fondo nazionale per il contrasto alla povertà e dal Fondo nazionale per la non autosufficienza allo scopo di omogenizzare il godimento dei diritti su tutto il territorio nazionale”.

Leggi anche – Caregiver, pochi fondi in Sicilia. Cgil: “Dal governo schiaffo ai più fragili”

Governo non considera le difficoltà dei Comuni

Cgil e Spi parlano anche di incongruenza nell’operato del governo. “Il governo nazionale legifera sul taglio dei trasferimenti in assenza della rendicontazione del 75% e contemporaneamente prevede la preliminare definizione dei Leps per l’autonomia differenziata. Questo rivela – sostengono gli esponenti di Cgil e Spi – che non tiene affatto conto delle difficoltà che vivono i Comuni della nostra regione, 147 su 391 commissariati, 69 in dissesto e 43 in predissesto. Il tutto come sempre nel silenzio delle istituzioni regionali”.

Leggi anche – Sicilia, 147 Comuni senza i bilanci di previsione. Regione manda i commissari

Sulla pelle dei più fragili

Cgil e Spi Sicilia chiedono “l’individuazione in modo trasparente e condiviso di soluzioni per superare l’impasse che si va a determinare e uscire dal loop, a tutela degli uomini, delle donne, dei bambini, degli immigrati, dei disabili della Sicilia. Il governo regionale – sostengono i sindacalisti – non può sottovalutare o ignorare la partita che si gioca sulla pelle dei più fragili, e i rischi che si corrono nel totale disinteresse del governo nazionale”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli