fbpx

Ai siciliani piace scommettere: fino a 5mila euro l’anno per il gioco d’azzardo

I dati del Libro nero del gioco d'azzardo realizzato da Cgil, Federconsumatori e Fondazione Isscon, Istituto studi sul consumo dicono che i siciliani spendono troppo sulle scommesse. I numeri dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, aggiornati al 2023, per le province e le città

Il gioco d’azzardo piace agli abitanti della Sicilia, che spendono più dei cittadini delle altre regioni italiane. La classifica della spesa pro-capite parla chiaro, con tre province siciliane nei primi tre gradini del podio. A dominarlo è Messina (3.245 euro pro capite), seguita da Palermo (3.244 euro) e Siracusa (3.203 euro). Sono i dati del Libro nero dell’azzardo realizzato da Cgil, Federconsumatori e Fondazione Isscon, Istituto studi sul consumo. I dati analizzati sono quelli dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, aggiornati al 2023. La Sicilia va male anche guardando alla spesa complessiva. La Città metropolitana di Palermo, per esempio, è quarta in Italia con 2,8 miliardi di euro dopo Roma, Napoli e Milano. Catania è sesta con 2,1 miliardi. Nella classifica del totale giocato nei soli comuni capoluogo di provincia, invece, Palermo è quarta con 1,49 miliardi e Catania è quinta con 723 milioni.

Gioco d’azzardo, le spese dei siciliani

La Sicilia, insomma, è una delle Regioni in cui si scommette di più in Italia. “Numeri ancora più preoccupanti”, scrive Federconsumatori, emergono dai Comuni sopra i 10 mila abitanti, che. Il dato più alto è quello di Ficarazzi, in provincia di Palermo (5.183 euro di giocata media annuale), seguito a breve distanza da Patti, in provincia di Messina (5.144 euro). Molto significativa anche la spesa a Corleone, in provincia di Palermo (4.584 euro), Lipari in provincia di Messina (4.310 euro) e Partinico, ancora nel palermitano. Dati che secondo i tecnici aprono “uno squarcio inquietante sulla situazione del gioco in Sicilia”, con una situazione che rispetto al 2022 “è persino peggiore, con quasi tutti i valori in crescita”. Quanto alla tipologia di gioco d’azzardo, “l’online ormai è costantemente sopra a quello fisico per valore complessivo e la Sicilia è costantemente ai vertici della maggior parte delle classifiche”.

Il commento di Federconsumatori Sicilia

A commentare i dati sul gioco d’azzardo in Sicilia, il presidente di Federconsumatori Sicilia, Alfio La Rosa, che sottolinea anche il ruolo delle organizzazioni criminali. “Non possiamo che ribadire la nostra preoccupazione per queste dinamiche, e il nostro sospetto che dietro alcuni picchi di valore giocato ci siano dietro dei giocatori professionisti che, in alcuni casi, riciclano denaro per conto terzi. A volte anche per conto della mafia“.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli