fbpx

Sicurezza sul lavoro, concorso di Regione e Inail: “Dati in lieve calo”

Il concorso nasce dalla collaborazione tra Inail e il Gruppo tecnico della Regione siciliana per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Cosa c'è da sapere sulla manifestazione

Migliorano i dati sulla sicurezza sul lavoro in Sicilia, ma la situazione resta complessa e occorre intervenire: per questo la Regione insieme a Inail promuove un concorso per premiare le soluzioni innovative più efficaci in tema di salute e sicurezza all’interno dei cantieri. La manifestazione “Buone pratiche in edilizia”, giunta alla seconda edizione, è stata indetta nell’ambito del Piano nazionale di prevenzione nel settore delle costruzioni. Il coordinamento è stato affidato alla Regione. L’iniziativa nasce, come altre previste dal programma, dalla collaborazione tra Inail e il Gruppo tecnico interregionale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. In virtù di un accordo stipulato tra istituto, conferenza delle Regioni e delle Province autonome e ministero della Salute.

Dati in lieve calo, ma sempre gravi

Secondo i dati Inail, da gennaio a giugno 2023 in Sicilia sono stati denunciati 12.384 infortuni, dei quali 26 mortali. Nello stesso periodo dell’anno scorso, erano stati rispettivamente 18.437 e 30. “I fatti di cronaca e i dati Inail, seppur in lieve calo”, dice l’assessore regionale alla Salute Giovanna Volo, “consegnano uno scenario che impone, a noi come istituzioni e al Sistema sanitario regionale nel suo complesso, di andare avanti in maniera sempre più incisiva con programmi e attività di prevenzione. Non possiamo, dunque, che promuovere con convinzione iniziative che permettano di condividere buone pratiche e conoscenze nel campo della sicurezza sul lavoro. Come d’altronde è previsto nei piani di prevenzione nazionale e regionale che contengono al loro interno specifiche linee strategiche per il settore edilizio“.

I dettagli della manifestazione

Al concorso, in collaborazione con il consiglio nazionale degli ingegneri, possono partecipare imprese, professionisti ed enti pubblici del comparto delle costruzioni. I progetti candidati dovranno proporre procedure e soluzioni originali che permettano di ridurre i rischi nei cantieri, migliorando le condizioni di salute e la sicurezza dei lavoratori. Come nel concorso precedente, gli elaborati premiati faranno parte di un archivio con l’obiettivo di condividere le pratiche più efficaci e allo stesso tempo accessibili.

Montepremi di 24 mila euro

“Il coordinamento del Piano nazionale di prevenzione in edilizia”, dichiara il dirigente generale del Dasoe Salvatore Requirez, “affidato per la Sicilia ad Antonio Leonardi dell’Asp di Catania, già referente nel gruppo interregionale per la Salute, è certamente un riconoscimento per l’impegno in questo settore. Al tempo stesso si tratta di una responsabilità che si aggiunge alle tante iniziative di tutela della salute pubblica. Previste dal nostro Piano regionale della prevenzione, in un ambito in cui il rigore si coniuga all’acquisizione opportuni modelli di riferimento”. Per ogni categoria potranno essere premiati fino a tre progetti con un montepremi complessivo di 24 mila euro. Le domande potranno essere presentate fino alle ore 18 del 5 dicembre attraverso la procedura online disponibile a questo indirizzo sul sito dell’Inail.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli