fbpx

Termini Imerese, lavoratori ex Blutec in bilico: preoccupa ricorso Sciara Holding

Sindacati sul piede di guerra e pronti a ogni azione legale per tutelare i lavoratori dell'ex Blutec di Termini Imerese: "Speriamo che il ricorso non vada a buon fine". Se dovesse accadere il contrario, per la Fiom rappresenterebbe un “problema serio”

I lavoratori ex Blutec di Termini Imerese sono appesi a un filo: la prossima settimana, martedì nove luglio, il tribunale di Palermo dovrà decidere se accettare o meno il ricorso presentato da Sciara Holding e Smart City Group. Dalle due società c’è la massima fiducia nella giustizia amministrativa: “Ci auguriamo che, riscontrando quanto a suo tempo evidenziato, essa possa rapidamente e nell’interesse dell’area, dei lavoratori e della nazione stessa rimediare agli errori di valutazione compiuti in fase di gara, ripristinando quanto di diritto”. Diversa, invece, la “speranza” della Fiom-Cgil: “Ci auguriamo che il ricorso venga rigettato”, commenta Roberto Mastrosimone, “anche perché abbiamo definito con la Holding Pelligra una serie di questioni che riguardano: la ricollocazione dei dipendenti, gli investimenti e le risorse pubbliche. Speriamo che il ricorso non vada a buon fine“.

Leggi anche – Ex Blutec, l’allarme di Cgil e Fiom sulla cassa integrazione a rischio

Termini Imerese, “ex Blutec” preoccupati dal ricorso

Se dovesse accadere il contrario, per la Fiom rappresenterebbe un “problema serio”: “Innanzitutto per la ricollocazione dei dipendenti e la futura reindustrializzazione”, sottolinea il sindacalista. Se dovesse esserci un blocco o l’accettazione del ricorso, si bloccherebbe la cessione e potrebbe prendere piede l’ipotesi di una nuova gara. Non solo. I sindacati sono sul piede di guerra: “Se dovesse essere accettato il ricorso, non escludiamo ogni azione legale contro il gruppo, compreso eventuali danni nei confronti dei lavoratori ex Blutec e indotto“, fa sapere Mastrosimone. A tutto ciò, bisogna aggiungere una data fondamentale: il quattro novembre, giorno in cui scadrà l’amministrazione straordinaria della cassa integrazione. La legge attuale non prevede una proroga. “Nel caso di accettazione del ricorso o blocco della cessione chiederemo al ministro Urso di lavorare su una norma che preveda la proroga dell’amministrazione straordinaria“, conclude Mastrosimone.

Leggi anche – Ex Blutec a Pelligra, depositato il ricorso al Tar. Cgil: “Subito proroga Cig”

Il gruppo Pelligra convince i sindacati

In merito alla futura destinazione dello stabilimento, si è già svolto un primo incontro. Secondo quanto riportato dai sindacati, l’imprenditore italo-austrialiano punterebbe alla logistica, come l’Interporto, e alcune sue missioni produttive. L’obiettivo è ristrutturare lo stabilimento, riqualificarlo e, successivamente, destinare una parte ad attività dirette del presidente del Catania Calcio e una parte riassegnata ad attività terze. “Sembra che abbia buoni propositi”, commenta Vincenzo Comella, segretario regionale Uilm-Uil, “c’è la volontà di andare avanti. Devo dire che si respira un clima sereno”. Per Antonio Nobile l’aspetto positivo è la presenza di un’azienda, il gruppo Pelligra, molto seria: “A noi fa ben sperare che effettivamente ci sia, visto che il quattro novembre è molto vicino e all’orizzonte si vede la fine dell’amministrazione è straordinaria. Speriamo ci sia effettivamente una soluzione per tutti i lavoratori“.

Leggi anche – Ex Blutec, Urso autorizza cessione a Pelligra. Il gruppo ha offerto 8 milioni

Termini Imerese, lavoratori dell’indotto col fiato sospeso

Sono circa 540 i lavoratori ex Blutec attualmente in cassa integrazione. Di questi, 350 dovrebbero essere riassorbiti da Pelligra. I restanti 190 hanno avuto garanzie, nei mesi scorsi, da parte della ministra del Lavoro Marina Calderone. L’assessorato del Lavoro della Regione siciliana farà per intero la propria parte mettendo a disposizione le risorse previste, che ammontano a 30 milioni di euro, sia per le politiche passive che per quelle attive necessarie a far ripartire il ciclo produttivo. I fondi risalgono al 2022 quando il Governo regionale ha approvato, nella Legge di Bilancio, un emendamento con il quale sono stati messi a disposizione dei lavoratori di Blutec 30 milioni di euro del fondo di coesione sociale europeo per percorsi di politica attiva e accompagnamento alla pensione.

Leggi anche – Ex Blutec, gruppo Pelligra si aggiudica bando. Regione: passo per rilancio

Ex Blutec, “ripartenza volano per il territorio”

“Le risorse sono in bilancio ma serve trovare lo strumento migliore per poterli utilizzare al meglio”, dice Antonio Nobile, segretario Fim-Cisl Palermo-Trapani. Lunedì prossimo si svolgerà un incontro per definire i percorsi di tutela dei 540 lavoratori ex Blutec, durante la quale saranno presenti i rappresentanti del ministero del Lavoro, l’assessorato al Lavoro della Regione siciliana e i commissari straordinari di Blutec. Una questione a parte, invece, riguarda i lavoratori dell’indotto, in questi anni i più deboli e i meno tutelati. “La ripartenza dell’azienda dovrebbe rappresentare un volano per il territorio. Speriamo che si inseriscano ulteriori aziende e che diano precedenza a quei lavoratori che in questo momento stanno soffrendo più degli altri“, aggiunge il sindacalista. “Si parla di lavoratori di serie A e di serie B. Per noi sono tutti uguali. Oggi questi lavoratori vivono con circa 400 euro al mese, ben lontani da quelli che sono i valori della cassa integrazione“.

- Pubblicità -
Mario Catalano
Mario Catalano
Giornalista freelance, sono nato a Termini Imerese. Ho conseguito un Executive master in "Scrivere e Fare Giornalismo Oggi: il Metodo Corriere - 6^ Edizione" alla Rcs Academy Business School. Nel 2018 ho vinto il Premio Cristiana Matano (sezione giornalista under 30) e sono stato finalista dell'ottava edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo. Mi occupo di economia, ambiente e sanità. Mi piace raccontare storie e andare oltre la realtà che ci circonda.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli