fbpx

Termovalorizzatori in Sicilia. Nasce un ufficio con 2 dirigenti e 14 funzionari

Si chiama "Ufficio speciale per la valorizzazione energetica e la gestione del ciclo dei rifiuti" e avrà sede a Palazzo d'Orleans. Un equipe di dirigenti e funzionari che sarà pagato con fondi regionali. Diverse le funzioni previste, dalla realizzazione dei due impianti alla stesura del piano regionale dei rifiuti

Nasce l’Ufficio speciale per la valorizzazione energetica e la gestione del ciclo dei rifiuti” a supporto e alle dirette dipendenze del commissario straordinario per i termovalorizzatori in Sicilia, Renato Schifani. Lo ha istituito il governo regionale, l’11 marzo, su proposta dello stesso presidente della Regione. L’ufficio speciale non sarà guidato dal commissario straordinario Schifani, ma da un team affidato a due dirigenti e 14 unità di personale. Non è esclusa la nomina di un sub commissario. “Si tratta di un organismo previsto dal “decreto energia” – ha sottolineato il presidente Schifani – proprio al fine di imprimere particolare impulso e celerità alle attività del commissario straordinario”. Per Schifani sussiste “l’impellente necessità di dare risposte concrete ai siciliani in materia di gestione dei rifiuti e il nostro governo sta mettendo in campo tutte le risorse necessarie per raggiungere questo obiettivo”.

Struttura e compiti dell’ufficio per i termovalorizzatori siciliano

L’organismo – fa sapere la Regione – sarà guidato da un dirigente e articolato in una struttura intermedia composta da quattordici funzionari, coordinata da un altro dirigente. Il suo intero funzionamento sarà coperto da finanza regionale, quindi le spese saranno coperte da fondi regionali. L’Ufficio speciale avrà sede a Palazzo d’Orléans, sarà in carica per due anni rinnovabili e dovrà supportare il commissario straordinario e gli eventuali sub commissari nello svolgimento di alcuni compiti. I compiti variano dalla predisposizione dei bandi, alla realizzazione del termovalorizzatori alla redazione del piano regionale dei rifiuti. Nel dettaglio, la Regione ha evidenziato gli obiettivi di: adottare, previo svolgimento della valutazione ambientale strategica, il piano regionale dei rifiuti, finalizzato a realizzare la chiusura del ciclo dei rifiuti nella regione, comprese la realizzazione e la localizzazione di nuovi impianti di termovalorizzazione, il cui processo garantisca un elevato livello di recupero energetico. Inoltre approvare i progetti di nuovi impianti pubblici per la gestione dei rifiuti, compresi quelli per il recupero energetico. Per ultimo assicurare la realizzazione degli impianti, termovalorizzatori compresi, predisponendo i bandi pubblici in Sicilia.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli