fbpx

Messina, dopo trent’anni lavori sul torrente Cataratti-Bisconte

L'opera è quella con la dotazione finanziaria più corposa, sedici milioni, tra quelle predisposte dalla Struttura contro il dissesto idrogeologico, di cui è commissario il presidente della Regione Nello Musumeci

Dopo trent’anni sono stati aggiudicati i lavori per il torrente Catarratti-Bisconte di Messina. Dureranno diciotto mesi e, per sedici milioni di euro, li eseguirà l’associazione temporanea di imprese Consorzio Stabile P.C.- Ciesseci srl di Maletto. L’annuncio è stato dato oggi in una cerimonia dal presidente della Regione siciliana Nello Musumeci. “Trent’anni di attesa. Incredibile ma vero: consegniamo oggi all’impresa i lavori che verranno eseguiti sotto il controllo e la vigilanza della Struttura contro il dissesto idrogeologico di cui sono commissario. Poniamo così rimedio a un’insidia per questo quartiere della città, soprattutto nella stagione delle piogge e restituiamo speranza e fiducia ai cittadini che chiedono che si passi dalle parole ai fatti. Ed è proprio quello che stiamo facendo, con una vera e propria inversione di tendenza in fatto di sicurezza del territorio e riqualificazione ambientale, attraverso ingenti investimenti e con l’impiego di risorse umane di altissimo profilo”, ha dichiarato Musumeci.

Opera sbloccata dopo anni di contenziosi

Presente alla cerimonia anche il direttore dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, Maurizio Croce, e il sindaco di Messina Cateno De Luca. “Si tratta della terza opera che in concreto ha i cantieri aperti. I problemi fondamentali – ha dichiarato De Luca – sono attivare realmente i cantieri in quanto tra la previsione, la progettazione, il finanziamento, la gara d’appalto e poi la consegna dei lavori esistono varie fasi con una serie di difficoltà che spesso li bloccano. Il porto di Tremestieri era aggiudicato ma bloccato per un’occupazione abusiva ed è stato sbloccato, la via don Blasco con i lavori consegnati ma con una serie di impedimenti che non hanno consentito l’apertura. Lo stesso per quanto riguarda l’intervento relativo al torrente Catarratti-Bisconte, finanziato con gara d’appalto già definita ed una serie di contenziosi. Devo dire che il Rup e lo staff tecnico sono stati all’altezza, insieme al commissario Croce, nel portare a definizione il contenzioso che oggi finalmente ci vede qui protagonisti a sbloccare questa terza importante opera per la città di Messina. Ricordo – ha proseguito il primo cittadino -, che il progetto prevede la riqualificazione ambientale e il risanamento igienico dell’alveo del torrente insieme alle opere viarie, con un tempo di realizzazione di circa due anni”.

Il più costoso intervento della Struttura commissariale

La Regione ha ricordato come si tratti di un intervento di grande importanza finanziaria, quello con l’importo più alto tra quelli programmati dalla Struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico, e strategico dal punto di vista ambientale perché in grado di garantire il pieno recupero dell’area. Il progetto prevede la sistemazione idraulica del canale ma anche opere viarie di sistemazione e di razionalizzazione della sede stradale esistente, fino all’abitato di Catarratti. Prevista anche la realizzazione di una nuova rete fognaria che sostituirà quella attuale che si sviluppa per un lungo tratto nell’alveo del torrente. “Non stiamo regalando nulla alla città dello Stretto – ha concluso il presidente Musumeci – ma stiamo solo restituendo quello che per tanto tempo le è stato tolto. Quello che stiamo facendo adesso poteva e doveva essere fatto tanti anni fa e per questo chiedo scusa ai messinesi per quello che i miei predecessori non hanno fatto”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
326FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli