fbpx

Turismo: dopo l’incendio all’aeroporto di Catania un fondo da 15 milioni

Un fondo nazionale a tutela dei viaggiatori e degli operatori del settore turistico e ricettivo che hanno subito danni economici a causa degli eventi eccezionali che, nel periodo tra il 17 luglio il 7 agosto 2023, hanno colpito anche il territorio siciliano

A tutela di viaggiatori e operatori del settore del turismo, nonché comunicati, veicolati anche all’estero, sulla fruibilità di tutte le bellezze della Sicilia sarà istituito un fondo nazionale da 15 milioni di euro. Eccole, in sintesi, le rassicurazioni che il ministro del Turismo, Daniela Santanchè, tramite una lettera, ha fornito al presidente di Noi albergatori Siracusa, Giuseppe Rosano, in seguito all’incendio all’aeroporto di Catania.

Tanti problemi per il turismo dopo l’incendio all’aeroporto

Nel periodo di maggiore criticità dei voli da e per Catania, infatti, Rosano si era rivolto al ministro del Turismo, elencandole le tante difficoltà registrate e chiedendole un impegno concreto a tutela di viaggiatori e operatori turistici ma anche di rilanciare, attraverso una mirata campagna stampa a livello internazionale, l’immagine della Sicilia, fortemente compromessa da incendi, mancanza di elettricità e acqua, nonché da infrastrutture stradali, autostradali e ferroviarie da terzo mondo.

Leggi anche – Il Ponte, “un presupposto per tutte le altre infrastrutture” in Sicilia

L’impegno della ministra del Turismo

Era subito seguita un’interlocuzione telefonica, tra Santanchè e Rosano, durante cui il ministro del Turismo aveva ribadito la personale vicinanza – e quella del suo Ministero – ai siciliani e agli operatori del settore del turismo che hanno subito l’incendio all’aeroporto di Catania. Quindi la lettera in cui il ministro Santanchè scrive al presidente di Noi albergatori Siracusa, Rosano: “Ho il piacere di informarla che con l’ultimo Consiglio dei ministri il governo ha dato corso, mediante decretazione d’urgenza, all’istituzione di un fondo di quindici milioni di euro presso il Ministero del turismo a tutela dei viaggiatori e degli operatori del settore turistico e ricettivo che hanno subito danni economici a causa degli eventi eccezionali che, nel periodo tra il 17 luglio il 7 agosto 2023, hanno colpito anche il territorio siciliano.

Leggi anche – Incendi in Sicilia: “decine di milioni di danni”. Anci: stop logica emergenziale

Presto una campagna informativa per il turismo in Sicilia

Nei prossimi giorni saranno definiti i costi ammessi a rimborso, le procedure di erogazione, le modalità di assegnazione e i criteri di determinazione del rimborso e ogni altro aspetto tecnico connesso all’utilizzo delle risorse del Fondo. Mi preme inoltre informarla che, appena superata l’emergenza, sono stati diramati comunicati stampa ad hoc, veicolati anche all’estero per il tramite di Enit, volti a fornire piene rassicurazioni circa la fruibilità di tutte le bellezze che una terra unica come La Sicilia può offrire. Per quanto riguarda gli ulteriori elementi di doglianza da lei evidenziati nella nota, tengo a precisare che ognuno dei ministri, per quanto di propria competenza, ha una interlocuzione continua con la giunta regionale”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli