fbpx

Anci Sicilia, confronto con la regione sui rifiuti. Orlando: non si cambi governance

"La proposta di riforma della gestione integrata aggrava la situazione". Le parole del sindaco di Palermo all'assessore regionale all'Energia Daniela Baglieri

“Già a partire dal 2014 abbiamo evidenziato uno stato di confusione istituzionale e normativo che ha riguardato in particolare il servizio di raccolta dei rifiuti. Abbiamo assistito, infatti, al susseguirsi di norme farraginose e spesso inapplicabili. L’aggiungersi di una ulteriore proposta di riforma della gestione integrata dei rifiuti, se possibile, aggrava la situazione”. Lo ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di Anci Sicilia, nel corso del Consiglio regionale dell’Associazione dei Comuni siciliani, che ieri pomeriggio ha incontrato in videoconferenza l’assessore regionale dell’energia e dei servizi di pubblica utilità, Daniela Baglieri.

Leggi anche – Rifiuti, gli ambientalisti contro una “emergenza programmata”

“Norme farraginose e inapplicabili”

“Un cambio della governance del sistema dei rifiuti”, ha aggiunto il presidente Orlando, “rischia di compromettere le azioni che necessariamente devono essere attuate per far fronte all’attuale situazione di emergenza, che, com’è noto, deriva primariamente dalla grave carenza nell’impiantistica, che è prevalentemente privata, dalla quasi completa saturazione delle discariche che costringerà la nostra Isola a conferire fuori dall’Italia e da una partenza ritardata della raccolta differenziata che costringe molti comuni ad aumentare ulteriormente la Tari, con un conseguente aggravio economico per i cittadini, già vessati dai gravi effetti economici della pandemia”.

Leggi anche – Rifiuti, a Trapani sono i più cari d’Italia. Messina e Agrigento entrano in top ten

“Clima di condivisione”

“La Riforma degli Ambiti territoriali ottimali, infine, impedirà alla Regione di avere un interlocutore certo, cosa che era stata faticosamente raggiunta con l’elezione dei presidenti delle Srr nel corso del lunghissimo e faticoso iter attuativo della legge 9 dell’8 aprile 2010”, continua Orlando. “Registriamo, oggi, un clima di condivisione che ci auguriamo possa portare ad affrontare insieme le tante criticità dei nostri territori e l’istituzione di un tavolo costante di interlocuzione sulla riforma del sistema integrato dei rifiuti, così come proposto stasera dall’assessore Baglieri, rappresenta, certamente, un primo passo per l’avvio di un percorso condiviso nella ricerca di soluzioni adeguate a dare ai cittadini un servizio efficiente, efficace e meno costoso”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
324FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli