fbpx

Anci Sicilia e Donna Onlus, iniziative per la Giornata sui disturbi alimentari

Obiettivo dell’iniziativa, "promuovere la consapevolezza globale dei disturbi del comportamento alimentare come malattie gravi e curabili che possono colpire chiunque"

L’Anci Sicilia, in collaborazione con Donna Onlus, in occasione della Giornata Mondiale sui Disturbi Alimentari, che ricorre il 2 giugno, avvia una campagna formativa e informativa che coinvolge comuni, città metropolitane e liberi consorzi, finalizzata ad intercettare e prevenire i disturbi legati all’alimentazione e destinata alle comunità locali e alla popolazione scolastica. Obiettivo dell’iniziativa è promuovere la consapevolezza globale dei disturbi del comportamento alimentare come malattie gravi e curabili che possono colpire chiunque indipendentemente da età, peso, etnia, nazionalità, orientamento sessuale, genere, cultura e stato socio-economico.

I numeri del disagio

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità i cosiddetti Disturbi Alimentari sono, infatti, la seconda causa di morte (dopo gli incidenti stradali) per i giovani tra i 12 e i 25 anni. Solo in Italia ne soffrono oltre tre milioni di persone (su un totale di 70 milioni nel mondo). Ben il 70 per cento sono adolescenti (95,9 per cento donne 4,1 per cento uomini). Si tratta di un male devastante, che finisce col logorare chi ne soffre e tutte le persone che le vivono intorno: genitori, fratelli, amici, parenti. Anci Sicilia e Donna Onlus – che da anni, con il patrocinio del Ministero della Salute e di altre istituzioni nazionali e locali, porta avanti una efficace campagna di comunicazione con il fine di sviluppare una sana relazione tra cibo, corpo ed emozioni, utilizzando un linguaggio semplice e immediato – intendono avviare una campagna informativa e formativa finalizzata ad intercettare e prevenire i disturbi legati all’alimentazione e destinata alle comunità locali e alla popolazione scolastica.

Campagna di sensibilizzazione

La campagna di comunicazione coinvolgerà, in particolare, gli amministratori locali, i dirigenti e i funzionari dei comuni siciliani, delle città metropolitane, dei liberi consorzi e i singoli cittadini che vorranno farsi carico di diffondere il materiale informativo che Anci Sicilia ha già inviato ai 391 Comuni siciliani e che può essere scaricato all’apposito link. Gli Enti locali dell’Isola, potranno, quindi, a loro volta farsi promotori, attraverso il proprio sito istituzionale e i canali social e mediante l’organizzazione di incontri sul territorio con il coinvolgimento delle istituzioni sanitarie e scolastiche, delle associazioni e dell’intera cittadinanza, di una campagna di sensibilizzazione dedicata ai delicatissimi temi che riguardano la prevenzione e la cura dei disturbi alimentari con l’obiettivo di informare e sensibilizzare in particolare i più giovani, spesso vittime di disinformazione e fake news.

Promuovere la salute

“L’iniziativa vuole essere un’ulteriore sollecitazione affinché gli Enti locali dell’Isola possano esercitare, anche su questi temi”, hanno dichiarato Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale dell’Anci Sicilia, “un ruolo attivo divenendo così vere e proprie ‘agenzie’ di promozione della salute, anche attraverso la diffusione di prassi e comportamenti che favoriscano la prevenzione e uno stile di vita salutare”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli