fbpx

Aricò annuncia: “Tempi di percorrenza ridotti del 20% sulla Palermo-Catania”

Il neo assessore alle Infrastrutture della Regione siciliana ha incontrato oggi i vertici di Anas. Sul tavolo i lavori sulla A19 che collega le due città metropolitane, ma anche quelli sulla statale 121 tra Palermo e Agrigento. Risultati "entro tre mesi"

“Entro tre mesi i tempi di percorrenza sulla Palermo-Catania e sulla Palermo-Agrigento saranno ridotti del 20 per cento”. Lo afferma l’assessore regionale alle Infrastrutture, Alessandro Aricò, che questa mattina ha incontrato i vertici di Anas Sicilia per fare il punto sulla situazione delle autostrade e delle strade siciliane. Erano presenti, oltre all’assessore, il dirigente generale del dipartimento regionale Infrastrutture Fulvio Bellomo, il direttore territoriale Anas Sicilia Raffaele Celia, il responsabile Area gestione rete Palermo Domenico Curcio, il responsabile Area autostradale Anas Enrico Atzeni. 

Analizzati lavori su A19 e statale 121 Palermo-Agrigento

È stato analizzato lo stato dei cantieri nell’autostrada A19 Palermo-Catania, nella strada statale 121 Palermo-Agrigento (con i lavori di ammodernamento nel tratto tra Bolognetta e Lercara Friddi) e quelli per la costruzione della Catania-Ragusa. “È stato un primo incontro istituzionale – ha affermato Aricò – per presentare le iniziative del governo regionale sul fronte della viabilità e per conoscere i progetti di Anas. Abbiamo preso in esame lo stato dei lavori delle grandi arterie, come Palermo-Catania, Palermo-Agrigento e Catania-Ragusa e nelle prossime settimane faremo i sopralluoghi per verificare lo stato di avanzamento. Anas ci ha dato rassicurazioni sull’andamento dei cantieri”. 

Via libera al raddoppio ferroviario Fiumetorto-Lercara

Alessandro Aricò annuncia anche il via libera del governo Schifani al progetto definitivo per il raddoppio ferroviario della tratta Fiumetorto-Lercara nell’ambito del nuovo collegamento ad alta velocità Palermo-Catania. Il parere positivo espresso dalla giunta, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, consentirà a Rete ferroviaria italiana di poter mandare in gara l’opera del valore di 1,860 miliardi di euro entro il 31 dicembre.
Il lotto interessato dai lavori si sviluppa per circa 30 chilometri e riguarda una tratta che risulta in comune alle linee ferroviarie Palermo-Catania e Palermo-Agrigento. L’intervento prevede, in particolare un primo tratto lato Nord di circa 8 chilometri alla destra del fiume Torto, una galleria “Alia” di circa venti chilometri, un ultimo tratto lato Sud di circa 2 chilometi che si riallaccia all’attuale linea alla stazione di Lercara.  “Un intervento strategico per la mobilità nell’Isola – spiega Aricò – che consentirà di avere una rete ferroviaria più moderna, rispetto a quella attuale realizzata alla fine dell’Ottocento, come nelle altre regioni italiane. Un nuovo tracciato che consentirà ai treni di poter viaggiare anche a duecento chilometri orari, raddoppiando l’attuale velocità”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
341FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli