fbpx

Assistenza agli studenti disabili, Cgil Sicilia diffida i comuni dell’agrigentino

Il sindacato denuncia la mancanza di figure professionali adeguate, che di fatto escluderebbe molti alunni dall'attività scolastica, e annuncia il ricorso all'autorità giudiziaria

Una lettera di diffida è stata inviata dalla Cgil Sicilia al commissario straordinario del consorzio liberi comuni di Agrigento per sollecitare l’avvio entro questa settimana del servizio di assistenza igienico-personale per gli studenti disabili gravissimi. “In mancanza di atti tangibili entro venerdì 12″, è scritto nella lettera firmata da Francesco Lucchesi, segretario regionale e da Francesco Gangemi, responsabile del dipartimento politiche per la disabilità, “la Cgil si rivolgerà all’autorità giudiziaria competente affinché sia demandata a essa il compito di stabilire se le normative regionali vigenti in materia sono state applicate correttamente e se gli atti sono conformi alle leggi vigenti”.

Leggi anche – Regione, niente assistenza agli alunni disabili. Anci chiede un incontro

La situazione nelle altre province

I due esponenti della Cgil rilevano che il suddetto servizio, seppur tra tante difficoltà e in ritardo, “è stato avviato da tutte le città metropolitane e i liberi consorzi tranne che dal Consorzio di Agrigento che continua a proporre figure professionali come quella dell’infermiere non previste da nessuna normativa”. “E’ una situazione disastrosa”, affermano Lucchesi e Gangemi, “che evidentemente non si vuole risolvere e che di fatto esclude dalle aule scolastiche molti studenti disabili gravissimi”.

Leggi anche – Studenti disabili, Cgil Sicilia: a Trapani, Agrigento ed Enna situazione irrisolta

Le responsabilità degli Enti locali

I due esponenti della Cgil ripercorrono le tappe di una vertenza avviata già prima dell’inizio dell’anno scolastico, che ha registrato molti incontri e audizioni con il governo e le commissioni parlamentari dell’Ars nel corso dei quali “è stato confermato che gli studenti disabili gravissimi per partecipare alle attività didattiche”, ricorda la nota del sindacato, “hanno bisogno di una figura professionale specialistica, quella dell’assistente igienico personale, e che spetta agli enti locali territoriali il compito di organizzare questo servizio”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

18,249FansMi piace
313FollowerSegui
300FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli