fbpx

Cassa integrazione: meno ore in Italia. Ma aumentano in Sicilia

Tra febbraio 2019 e 2020 cala l'utilizzo della cig. Ma in Sicilia la straordinaria aumenta del 800 per cento. Azzerata la cassa in deroga, in attesa dei provvedimenti anti-coronavirus

A febbraio 2019 le ore di cassa integrazione erogate dall’Inps erano quasi 29 milioni, contro i 21 del mese appena trascorso. Un calo del 26 per cento, che però vede la Sicilia in controtendenza. Se il ricorso alla cassa ordinaria dimunisce (meno 54 per cento, passando da 258 a 119 mila ore), nell’isola la cassa integrazione straordinaria aumento dell’880 per cento rispetto a febbraio 2019: una tendenza già osservata nell’ultima parte dello scorso anno. Si passa infatti dalle 207 mila ore del 2019 alle oltre 2 milioni del 2020. Si tratta del 10 per cento del totale delle ore su base nazionale, dato che potrebbe aumentare esponenzialmente una volta entrate in vigore le misure del decreto “Cura Italia”, che estende il numero dei potenziali destinatari della cassa in deroga, non utilizzata nel mese di febbraio in Sicilia, a praticamente tutti i lavoratori.

Chart by Visualizer

Leggi anche – Cassa integrazione straordinaria, nel 2019 torna a crescere nell’isola

Sparisce la cassa in deroga, in attesa del “Cura Italia”

Il dato è ancora più significativo se si paragona alla tendenza nazionale, che vede le ore di cassa integrazione ordinaria in aumento, con invece un netto calo nella straordinaria. Quelle autorizzate a febbraio 2020 sono state 10,7 milioni. Un anno prima, nel mese di febbraio 2019, erano state 8,5 milioni: di conseguenza, la variazione tendenziale è pari a più 25,3 per cento. Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate a febbraio 2020 è stato invece pari a 10,6 milioni, di cui 3,9 milioni per solidarietà, registrando un decremento pari al 47,9 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, che registrava 20,3 milioni di ore autorizzate. La cassa in deroga è invece praticmente sparita in tutta Italia: solo 300 le ore, contro le 106 mila di un anno fa. Un calo che sfiora il 100 per cento.

Leggi anche – Cassa integrazione, nel 2019 in Sicilia un milione di ore in più

Naspi, Sicilia terza regione per numero di domande

Inps fornisce anche un aggiornamento sull’indennità di disoccupazione Naspi: al 31 dicembre 2019 le domande presentate erano 2 milioni e 42 mila, ovvero 40 mila in più rispetto all’anno precedente. Il dato del numero di domande di disoccuoazione è in aumento anche su base regionale, con 176 mila domande presentate nel corso del 2019 (erano 174 mila nel 2018). Un dato che pone la Sicilia al terzo posto nazionale, dopo Lombardia (256 mila domande) e Campania 216 mila).

- Pubblicità -
Leandro Perrotta
Leandro Perrotta
Trentasette anni, tutti vissuti sotto l’Etna. Dal 2006 scrivo della cronaca di Catania. Sono presidente del Comitato Librino attivo, nella città satellite dove sono cresciuto.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
324FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli