fbpx

Catania Book Festival, successo della terza edizione con novemila presenze

La kermesse dedicata alla lettura e all’editoria, svoltasi dal 6 al 8 maggio nel complesso fieristico Le Ciminiere di Viale Africa ha superato di gran lunga le aspettative degli organizzatori

Al Catania Book Festival oltre 9 mila presenze in tre giorni di eventi fitti e partecipati, sala per sala, la sorpresa di due fasce generazionali, i liceali e gli over 40, che hanno popolato il festival e la visita di pullman e singole auto arrivate anche dalla Sicilia occidentale e dalla Calabria. La terza edizione della kermesse dedicata alla lettura e all’editoria ha superato di gran lunga le aspettative degli organizzatori. Secondo il direttore Simone Dei Pieri, il merito è da attribuire ad un cartellone che ha messo d’accordo i gusti di lettrici e lettori molto diversi tra loro. “A Catania si può fare, e anche con la cultura. È questo l’insegnamento immediato che ne abbiamo tratto. Siamo davvero felici per la risposta così calda, e per alcuni versi inaspettata al nostro evento”, dice Dei Pieri.

Tra gli scrittori Calabresi, Ginzburg, Michielin e Pivetti

La terza edizione di Catania Book Festival- Fiera internazionale del libro e della cultura tenutasi dal 6 all’8 maggio al complesso fieristico Le Ciminiere di Viale Africa, ha accolto firme della cultura. Particolarmente seguito gli incontri con la cantautrice e scrittrice Francesca Michielin, con autori come Carlo Bonini, Peter Gomez, Caterina Bonvicini, Jonathan Bazzi, Paolo Calabresi. Lisa Ginzburg, Veronica Pivetti, Gianluca Gotto, Francesco Oggiano, Elvira Seminara, ma anche filosofi e social influencer molto amati dal pubblico, come Mara Gancitano e Andrea Colamedici, Matteo Saudino e Isabella Premutico. Apprezzatissima la Fiera con stand di editori indipendenti e la presentazione del nuovo report di Amnesty International.
Quest’anno il concept del Catania Book Festival è stato affidato a Mercurio, il mitologico dio messaggero, protettore dell’ eloquenza. Orgoglio per Dei Pieri anche nel paragone con “il Giffoni Festival, venuto da un artista di grande esperienza come Paolo Calabresi. Ci ha commossi. Siamo nati sotto pandemia e il nostro staff under 30 ha messo in campo il massimo delle proprie energie, pur comprendendo che la strada da percorrere sia ancora lunga. Ma siamo lusingati per la risposta dei visitatori. A dispetto di chi crede che questa città sia “difficile e senza speranza”, a dispetto della pandemia, della crisi e del clima negativo che ci avvolge, abbiamo toccato con mano che si è tanta voglia di incontrarsi e parlare di libri. E questa conta moltissimo”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,110FansMi piace
462FollowerSegui
325FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli