fbpx

C’è sete di competenza e networking: la sfida del Sicily business forum

"Sempre più necessari momenti di ispirazione e di networking", dice Attilio Parisi di Plurimpresa, che ha organizzato a Catania, insieme a Performance Strategies, l'evento di business più importante del Sud Italia, il "Sicily business forum"

Un territorio, quello siciliano e del Mezzogiorno in generale, dove “stiamo sperimentando l’interesse verso la competenza, la necessità di momenti di ispirazione e di networking. Questo è un evento mai realizzato in precedenza in termini di target. È l’evento di business più importante del Sud Italia, in una visione un po’ più ampia rispetto alla Sicilia”. Così Attilio Parisi, ceo e founder di Plurimpresa, spiega il significato profondo del “Sicily business forum”, iniziativa ospitata a Catania, al FourPoints Sheraton di Aci Castello, e organizzata insieme a Performance Strategies. Una giornata formativa di alto livello, che ha coinvolto aziende, istituzioni, ceo, manager e numeri uno del mondo associativo, con 450 partecipanti in presenza, 350 in streaming e oltre 40 sponsor. Si tratta di “un contenitore di opportunità e di momenti di ispirazione e condivisione tra imprese, territorio e istituzioni. In platea oggi – sottolinea Parisi – erano diverse le istituzioni presenti: Regione Siciilana, Città metropolitana, Comune, membri del governo nazionale, perché l’idea è far dialogare le imprese con le istituzioni, affinché si possa trovare sempre l’opportunità e il metodo per essere in prima linea di fronte alle nuove sfide che ci pone questo tipo di evoluzione veloce che ha il mercato del lavoro e l’economia in generale”.

Leggi anche – Sicindustria, oltre 50 imprese siciliane a confronto con potenziali partner baltici

Sacchi e Nespoli tra i più importanti manager del settore

“Abbiamo voluto – spiega Parisi – due tra i più importanti manager e leader del settore, per parlare di leadership. Di risorse umane ha parlato Arrigo Sacchi, uno degli allenatori più vincenti di tutti i tempi e che ha saputo creare dal nulla delle eccellenze. Lui ha creduto nei miracoli e questo è un elemento fondante: credere nelle nuove generazioni”. Uno stimolo per tutti, secondo Parisi, perché “ancora oggi le aziende hanno difficoltà a investire nelle nuove generazioni e a investire anche nella formazione delle giovani generazioni”. Le risorse umane diventano quindi determinanti e il loro sviluppo assume un ruolo centrale. “Questo è l’indirizzo che noi oggi vogliamo dare a questo evento – dice Parisi – l’attenzione al capitale umano come risorsa portante dell’azienda e quindi non solamente come elemento economico dell’azienda”. L’intervento dell’altro big, l’ex astronauta Paolo Nespoli, offre una visione diversa, “una storia di resilienza – evidenzia il founder di Plurimpresa – fatta di sconfitte ma anche di successi: questo ci insegna che all’interno del percorso professionale, che sia lavorativo o imprenditoriale, non è importante quante volte si perde ma come si reagisce e come far tesoro di quell’esperienza. Per ripartire con nuova linfa e avere nuovi risultati”.

- Pubblicità -
Agostino Laudani
Agostino Laudani
Giornalista professionista, nato a Milano ma siciliano da sempre, ho una laurea in Scienze della comunicazione e sono specializzato in infografica. Sono stato redattore in un quotidiano economico regionale e ho curato la comunicazione di aziende, enti pubblici e gruppi parlamentari. Scegliere con accuratezza, prima di scrivere, dovrebbe essere la sfida di ogni buon giornalista.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

21,128FansMi piace
511FollowerSegui
357FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli