fbpx

Cigd, raddoppiano gli invii a Inps

A pochi giorni dalle dimissioni del dirigente del dipartimento Lavoro, la cassa in deroga sembra essere finalmente sbloccata: sono oltre 12 mila le richieste approvata da Inps

Da poco più di 6 mila a 13 mila e 200 invii di pratiche a Inps da parte della Regione siciliana. Sono le richieste di cassa integrazione in deroga che il dipartimento Lavoro ha approvato e poi trasmesso all’istituto di previdenza. Le richieste complessive, circa 40 mila, sono state negli scorsi giorni oggetto di una polemica su un eventuale bonus di 10 euro a pratica per i dipendenti regionali, che ha portato alle dimissioni del dirigente del dipartimento Giovanni Vindigni, e alle relative scuse del presidente della Regione nello Musumeci, che ha subito promesso un cambio di modalità nell’invio: non più singola pratica, ma “massivo”. Delle richieste inviate a Inps solo 12 mila sono state al momento approvate, per uno stanziamento complessivo di 47 milioni di euro, mentre 416 sono da annullare e le restanti da istruire. A comunicarlo è la direzione regionale di Inps, che trasmette i dati relativi al 10 maggio anche per gli altri bonus previsti dal decreto Cura Italia.

Dati del 10/05/2020 della direzione regionale Inps

Leggi anche – Ragusa, patria dei 600 euro: prima in Italia per beneficiari

Bonus 600 euro: Ragusa prima provincia in percentuale

Sono oltre 300 mila i bonus 600 euro erogati da Inps, con la provincia di Catania a primeggiare con oltre 63 mila. Segue Palermo (52 mila), Messina (38 mila), e Ragusa, che con oltre 35 mila pratiche e una popolazione di circa 300 mila residenti, si conferma la provincia che ha fatto in percentuale maggior uso del bonus destinato agli autonomi, ai professionisti e ai lavoratori parasubordinati. Per quanto riguarda la cassa integrazione ordinaria sono invece 20 mila e 700 le domande pervenute a Inps, di cui 19 mila e 800 già approvate. Anche qui Catania si conferma la prima provincia per numero di domande, 4 mila e 600 di cui 4 mila e 400 approvate, seguita da Palermo (3 mila e 700 approvate), Messina (3 mila e 300) e Trapani (oltre 2 mila). Le domande di Integrazione salariale vedono invece primeggiare Palermo, con mille e 500 domande approvate su un totale siciliano di 5 mila e 600, seguita da Catania (979), Messina (843), e Trapani (619). Per i pagamenti diretti, infine, il totale disposto da Inps è di 58 mila e 923 disposizioni, pari a oltre 25 milioni di euro. Palermo, con oltre 13 mila pagamenti e 5 milioni e 800 mila euro, è anche in questo caso la prima provincia dell’isola.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Iscriviti alla newsletter

Social

20,945FansMi piace
511FollowerSegui
337FollowerSegui
- Pubblicità -

Ultimi Articoli