fbpx

Confindustria incontra Briganti Librino: “Solidarietà per le intimidazioni subite”

"Centro fondamentale in una periferia ancora troppo scollata dal centro". Le parole del presidente degli industriali catanesi Antonello Biriaco

Il presidente dell’associazione “I briganti” di Librino Mirko Saraceno ha incontrato stamattina il numero uno di Confindustria Catania Antonello Biriaco. Dal 2006 l’associazione sportiva con la sua squadra di rugby opera nel quartiere catanese di Librino grazie all’impegno dei volontari che non si sono lasciati scoraggiare dai numerosi atti intimidatori subiti in questi anni. L’ultimo, avvenuto proprio il 15 maggio scorso, ha preso di mira il pulmino andato distrutto dalle fiamme che serviva a trasportare i giovani allievi.

“Rugby metafora della vita”

Durante l’incontro di stamattina Biriaco ha testimoniato la vicinanza e la solidarietà degli imprenditori con una donazione a sostegno delle attività della squadra. “Siamo nati con la missione di curare e togliere i ragazzi dalla strada attraverso la pratica dello sport”, ha spiegato Mirko Saraceno. “Il rugby per noi è una perfetta metafora di vita: un gioco di squadra ricco di valori attraverso il quale si impara a rispettare l’avversario, ma che insegna anche a cadere, rialzarsi, e andare avanti”.

Leggi anche – Librino, il Campo San Teodoro affidato ai Briganti rugby fino al 2024

“Periferia scollata dal centro”

E purtroppo le difficoltà, su molteplici fronti, non mancano. Il campo San Teodoro che l’associazione ha in gestione in comodato d’uso per gli allenamenti è a tutt’oggi inagibile a causa di lavori di ristrutturazione iniziati nel 2019 ma non ancora conclusi. “L’associazione dei Briganti non è solo una squadra di rugby”, ha spiegato Biriaco, “ma un centro di aggregazione fondamentale per i bambini e i ragazzi del quartiere di Librino, una periferia che risulta ancora troppo scollata dal centro”.

Leggi anche – Librino, l’attesa senza fine dei Briganti rugby. “Da due anni senza campo”

“Colmare il vuoto delle Istituzioni”

“Una distanza fisica che purtroppo alimenta anche il divario sociale”, ha detto ancora il presidente di Confindustria Catania, “Educazione allo sport significa anche educazione alla vita e al senso civico di ogni cittadino, tanto più in una realtà che lotta ogni giorno per l’affermazione della legalità. Per questo riteniamo fondamentale sostenere l’opera di questi volontari”, ha concluso Biriaco, “che con loro impegno contribuiscono a colmare il vuoto lasciato troppo spesso dalle istituzioni”.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Business, Lavoro, Ambiente, Legalità e Sicurezza. FocuSicilia ha l'obiettivo di raccontare i numeri dell'isola più grande del Mediterraneo. Valorizzare il meglio e denunciare il peggio, la Sicilia dei successi e degli insuccessi. Un quotidiano che crede nello sviluppo sostenibile di una terra dalle grandi potenzialità, senza nasconderne i problemi.

DELLO STESSO AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Social

25,010FansMi piace
712FollowerSegui
392FollowerSegui
679IscrittiIscriviti
- Pubblicità -

Ultimi Articoli